Le città più belle degli Stati Uniti tra east e west coast

da , il

    Scegliere tra le città più belle degli Stati Uniti è davvero un’impresa ardua: sebbene gli Usa non possano contare sull’arte millenaria delle città italiane ed europee, regalano ai turisti aree urbane davvero uniche ed affascinanti per le loro particolarità. Chi pensa che oltre ai grattacieli nelle città nord americane non ci sia nulla da vedere si dovrà ricredere: gli skyscrapers (questo il loro nome in inglese) sono senza dubbio la componente architettonica preponderante, che salta subito all’occhio, ma ogni skyline è diverso ed immergendosi tra le vie parallele si possono scoprire musei prestigiosi e parchi bellissimi, mentre per le città che si affacciano sul mare non dimentichiamo le lunghe e meravigliose spiagge. Non c’è nulla di meglio che immergersi in una città poi, per entrare in contatto con la cultura americana che la maggior parte degli italiani ha visto solo in televisione: tra fast food, campi da basket e diners vi sembrerà di ritrovarvi in un film.

    Partendo dalla east coast, la prima città da menzionare non può che essere New York: tutti gli amanti degli Stati Uniti sognano di visitarla e chi lo fa raramente rimane deluso. La bellezza di questa città sta in gran parte nella suggestione dei suoi grattacieli altissimi, il cui skyline mozzafiato si può ammirare dalla cima dell’Empire State Building, l’edificio più famoso e rappresentativo della città; dall’alto del suo ottantaseiesimo piano si può osservare tutta Manhattan e la vista di grattacieli a perdita d’occhio è ancora più suggestiva di notte, quando tutto è illuminato. Proprio al centro di Manhattan poi si trova il Rockefeller Centre, luogo ideale da visitare soprattutto durante le feste natalizie: qui vengono infatti allestiti ogni anno un altissimo e luccicante albero di Natale ed una pista di pattinaggio sul ghiaccio, ma vale la pena visitarlo anche durante tutto il resto dell’anno per la presenza del Radio City Music Hall e del Top of the Rock, un osservatorio posto al settantesimo piano dell’edificio più alto del Rockefeller Centre dal quale si può ammirare la città dall’alto. Ovviamente, per chi di reca nella Grande Mela sono imprescindibili anche una visita a Central Park ed una al MoMA, il Museum of Modern Art: fondato nel 1929, questo museo si distinse per essere il primo completamente dedicato all’arte contemporanea e ancora oggi custodisce una delle collezioni più complete di tutto il mondo.

    Più a nord, sempre sulla east coast, un’altra città molto affascinante è Boston: culla di alcuni degli avvenimenti più importanti della storia americana, come per esempio la conquista dell’indipendenza, è un centro culturale di primaria importanza in tutto il paese ed è anche molto interessante dal punto di vista architettonico, data la presenza di numerosi edifici in stile anglosassone. Qui si possono visitare la Old State House, l’antica sede del governo britannico e i quartieri di Cambridge, dove hanno sede il MIT e l’università di Harvard, e del North End, uno dei più antichi della città. Senza dubbio, Boston e i suoi dintorni sono una meta da non perdere per le bellezze paesaggistiche ed architettoniche. Ma spostiamoci a sud della east coast per scoprire un’altra città simbolo degli Stati Uniti, ovvero Miami: la città, famosa soprattutto come meta di vacanze all’insegna di sole, mare e divertimento, offre anche l’opportunità di ammirare numerosi edifici Art Déco risalenti agli anni venti e trenta del ’900, che si affacciano sulle strade principali di South Beach, il cuore della città.

    Dalla costa orientale degli Stati Uniti spostiamoci nell’entroterra: tra i Grandi Laghi e le Grandi Pianure ci sono almeno due città che vanno assolutamente inserite tra le più belle degli Usa ed una di queste è Chicago. Affacciata sul lago Michigan, la città è molto famosa per i suoi grattacieli dalle forme uniche e bizzarre come la Sears Tower e i numerosi edifici del Loop (il centro della città) progettati dagli architetti della celebre Scuola di Chicago; in città è d’obbligo anche visitare l’avveniristico Millennium Park ed il Navy Pier, il lunghissimo molo proteso sul lago Michigan ed affollato di ristoranti, bar, negozi, cinema e teatri. L’altra città di cui parlavamo è ovviamente la calda e multietnica New Orleans, patria della musica soul e jazz dove si respira un’aria un po’ vintage e un po’ liberale: qui sono imperdibili il caratteristico French Quarter, con le sue case pittoresche dai balconi in ferro battuto e i bravissimi artisti di strada che si incontrano ad ogni angolo, ed il Mardi Gras, la festa di Carnevale più pazza d’America dove il divertimento è davvero senza freni.

    Ci spostiamo infine sulla west coast, patria dei surfisti e delle spiagge chilometriche: ci riferiamo ovviamente alla California, dove si trovano tre città tra le più belle di tutti gli Usa e non solo. San Francisco infatti è stata decretata da Lonely Planet la città più bella del mondo e chi lo ha deciso sicuramente non ha preso un abbaglio: questa città dalle mille salite e discese, con i caratteristici tram che le percorrono carichi di gente, è da sempre famosa in tutto il mondo per la suggestione dei suoi paesaggi, per il suo Golden Gate Bridge, per l’attivismo per i diritti umani e per i pittoreschi quartieri; tra il quartiere hippie di Haight-Ashbury, il quartiere gay di Castro, una meravigliosa Chinatown e Little Italy scoprirete una città dai mille volti. Più a sud, quasi al confine con il Messico, si trova San Diego, una città caratterizzata dal clima mite, dalla popolazione cordiale e da meravigliose spiagge assolate: qui potrete prendere il sole tra Ocean Beach e Mission Beach, fare una gita sulla Coronado Island ed esplorare l’enorme Balboa Park, ma anche ammirare moltissime specie di animali tra il Seaworld ed il San Diego Zoo. Infine, ultima ma non per importanza, o last but not least nel nostro caso, è Los Angeles: la bellezza di questa città sta nelle sue spiagge che ricordano i film americani, nel panorama mozzafiato che si può ammirare dal Griffith Park, ma soprattutto nella suggestione degli studi cinematografici dove sono state girate le pellicole più famose al mondo. Qui potrete camminare sulla Walk of Fame dell’Hollywood Boulevard e fare un giro per le strade di Hollywood, visitare gli Universal Studios, i Paramount Studios e le Hollywood Hills, passando per la Baia di Santa Monica. Ma non è finita qui: ecco cosa vedere assolutamente a Los Angeles per non perdere nulla della città più famosa della west coast.