Viaggi da fare nel 2014: 10 destinazioni da segnare in agenda

da , il

    Viaggi da fare nel 2014: 10 destinazioni da segnare in agenda

    Quali sono i viaggi da fare nel 2014? Se avete appena comprato una nuova agenda e state già sognando le partenze dei prossimi 12 mesi, vi diamo qualche suggerimento che potrebbe stuzzicare la vostra immaginazione.

    Il gioco preferito dei primi giorni di gennaio è stilare classifiche: in tutti i campi, dai buoni propositi all’elenco dei libri da leggere e i viaggi non fanno eccezione. Avevamo già parlato delle città da visitare assolutamente secondo Lonely Planet, adesso vediamo invece quali sono i Paesi che meritano una visita prossimamente secondo Easyviaggio.

    Siete pronti a prendere appunti? Partiamo per un giro del mondo.

    Nuova Zelanda, la Terra di Mezzo

    Nuova Zelanda

    Non si può evitare di partire dalla Nuova Zelanda, pardon, dalla Terra di Mezzo. Eh già, perchè proprio la Nuova Zelanda ha fatto da set ai film de Lo Hobbit, così come prima era servita da sfondo alla trilogia de Il Signore degli Anelli. D’altra parte, è una terra ricchissima dal punto di vista naturale, con montagne, laghi, verdi vallate, vulcani, foreste, geyser: poteva esistere un luogo più adatto dove ambientare i libri di Tolkien?

    No e l’ente del turismo si è adeguato lanciando una campagna che invita i turisti a raggiungere la Terra di Mezzo (con tanto di aerei brandizzati da parte della compagnia di bandiera, la Air New Zealand).

    Mozambico in Africa

    Mozambico

    Cercate un’Africa nuova, lontana dai soliti clichè? Dimentivate il solito Kenya e iniziate a puntare la bussola verso il Mozambico, la nuova destinazione africana emergente. Certo al momento non è proprio alla portata di tutti visto che di paradiso tropicale esclusivo si tratta: ci sono atolli privati con resort da sogno e spiagge incantevoli che si affacciano verso il Madagascar. Il viaggio purtroppo è lungo perchè non ci sono ancora collegamenti diretti dall’Italia: questione di tempo, probabilmente, e comunque le ore di volo vengono ripagate una volta a destinazione dalla natura incantevole del posto.

    Montreal in Canada

    Montreal

    Lasciate perdere New York, vista e stravista e piena di Italiani: se volete fare un long weekend dall’altra parte dell’Atlantico, optate per il Canada e per Montreal, città piena di fascino, frizzante come la Grande Mela, strabordante di ristoranti guidati da giovani chef emergenti e con una proposta di musical e spettacoli da fare invidia a Broadway.

    E se amate la natura, Montreal è la base perfetta per lanciarsi alla scoperta del Quebec, un paesaggio ricco di laghi, foreste ma anche vette innevate per gli amanti dello sci.

    Islanda

    Islanda

    Un tempo era una destinazione ambita ma, ahimè, assai cara per la maggior parte delle tasche: oggi tutto è cambiato, nel senso che l’Islanda rimane una destinazione ambita ma più alla portata di tutti. Tra crisi economica e vulcani che eruttano, l’isola dei ghiacci si sta trasformando in una delle destinazione turistiche più amate d’Europa: certo il clima non è quello delle spiagge tropicali, ma in compenso c’è uno spettacolo naturale via l’altro tra ghiacciai, lagune, sorgenti termali e quell’incredibile meraviglia dell’aurora boreale.

    Transilvania in Romania

    Transilvania

    Ormai i vampiri, non possiamo più negarcelo, sono di moda (la Triennale di Milano, per esempio, ha appena dedicato una mostra al mito dei vampiri): i luoghi di Twilight, negli Stati Uniti, sono sempre più presi d’assalto dai turisti fan della saga. Ma non dimentichiamoci che tutto nasce qui in Europa, a due passi da casa: in Transilvania, nel cuore della Romania, la casa del Conte Dracula.

    Cartagena in Colombia

    Cartagena in Colombia

    Il Sud America fa ruggire il Brasile, che nei prossimi anni si prepara a un ruolo da protagonista sulla scena mondiale grazie a eventi come le Olimpiadi e i Mondiali di Calcio. Ma la Colombia prova a fare un passo in avanti e investe in sicurezza e infrastrutture per guardagnarsi un posto da primo piano nel panorama turistico. Tra grandi città e paesi dal fascino coloniale, la Colombia ha molto in serbo da far scoprire ai turisti.

    Sri Lanka

    Sri Lanka

    Prima la guerra civile, poi lo tsunami: non ha avuto vita facile lo Sri Lanka, che ora si appresta però a cavalcare l’onda di un crescente successo in ambito turistico. Anche perchè il nord del Paese sta iniziando un recupero in termini di sviluppo per accogliere i turisti che finora si riversano sul meridione dello Sri Lanka: ottime spiagge, piantagioni di te e cultura, gli ingredienti per attirare visitatori ci sono tutti.

    Libano

    Libano

    Dimenticate l’immagine classica del Nord Africa: il Libano è qualcosa di diverso, uno staterello piccolo ma ricco di tesori da scoprire, antiche rovine romane e, dulcis in fundo, persino piste da sci con impianti e strutture di lusso. Non a caso, Beirut, la capitale, è considerata una città multiculturale, aperta, attivissima sul fronte dell’intrattenimento e della gastronomia, tanto da essere considerata la Parigi del Medio Oriente.

    Myanmar

    Myanmar

    Non c’è dubbio, il futuro del sud est asiatico riserva un ruolo da protagonista al Myanmar, ex Birmania. Patria del premio nobel per la pace Aung San Suu Kyi, nonostante il regime dittatoriale più longevo del mondo il Paese si sta aprendo al turismo, attrezzandosi per facilitare la vita ai visitatori nel rispetto della popolazione locale. Templi bellissimi, fertili vallate, fiumi navigabili e grandi laghi pescosi circondati da piantagioni di te: il Myanamar è un paese meraviglioso tutto da scoprire.

    Corea del sud

    Corea del sud

    In quanti sanno che la Corea del sud ha un presidente della repubblica donna? E in quanti sano che qui sorgerà la città più recente del mondo, un capolavoro di architettura, ecosostenibilità e urbanistica d’avanguardia? Rapper a parte (tutti avrete visto il video di ‘Gangnam Style‘ del rapper Psy) La Corea del sud è un Paese sorprendente e la sua capitale, Seul, oscilla tra modernità, grattacieli e il fascino di antiche tradizioni.