Dove vedere l’aurora boreale: le località migliori

[galleria id=”5051″]

Se volete vedere l’aurora boreale sono molti i posti in cui la potete ammirare, c’è solo l’imbarazzo della scelta tra numerose località. Oltre naturalmente alla Norvegia, alla Svezia, alla Finlandia e all’Islanda, questo straordinario fenomeno è presente anche in Alaska, in Groenlandia e in Canada, dove è stato fatto un’osservazione sull’aurora boreale vista dal National Geographic.
Inoltre, come forse non tutti sanno, è visibile perfino in Australia, paese che stupisce con questo singolare spettacolo celeste, che da sempre ha affascinato i popoli del nord e attorno al quale sono nate numerose leggende.

Sarebbe più appropriato chiamarla aurora polare, in quanto questo fenomeno è presente in entrambi gli emisferi terrestri e, a seconda di dove la si ammira, è definita boreale o australe.
Chi ama il Nord Europa e desidera fare una vacanza in Scandinavia, non può non vedere almeno una volta questo spettacolo di luci e colori che si staglia nel cielo nordico: rimarrà a bocca aperta, numerose fotografie lo confermano!
Spostandoci più ad ovest, troviamo l’aurora boreale in Canada, oppure in quelli dell’Alaska.

Gli antichi popoli del nord credevano che si trattasse della scia che le valchirie, divinità femminili al servizio del dio Odino, lasciavano cavalcando nel cielo in groppa ai loro velocissimi cavalli. Anche gli Esquimesi hanno tessuto numerose leggende riguardanti questo straordinario fenomeno ottico, ritenendo che fossero gli spiriti dei loro antenati che ritornavano a sorvegliare i loro pronipoti. In realtà esso è provocato dalla presenza di particelle di origine solare nella ionosfera, la fascia più alta dell’atmosfera.

Nonostante questi miti e leggende siano stati sfatati, l’aurora boreale esercita ancora un fascino unico su chi la guarda. Quando la si può vedere? I mesi migliori sono quelli invernali, tra ottobre e febbraio.