Vacanze di Natale 2011: sulla neve in montagna o al caldo in riva al mare?

da , il

    Vacanze di Natale 2011: sulla neve in montagna o al caldo in riva al mare?

    Le vacanze di Natale 2011 stanno per arrivare, ma non è detto che tutti vogliano passarle in famiglia, circondati da parenti che non si vedono mai. Quali sono allora le migliori mete natalizie del 2011? Se l’anno scorso era stata Parigi la città più prenotata dagli Italiani, quest’anno è difficile fare previsioni visto che la crisi si fa sentire e i soldi scarseggiano.

    Proprio a causa dei budget risicati, andranno per la maggiore i viaggi di pochi giorni in Europa, magari il classico weekend mordi e fuggi per scappare qualche giorno dal solito Natale in famiglia. Ma ci saranno anche coloro (pochi) che, approfittando delle ferie e della tredicesima, partiranno per destinazioni più lontane e meno economiche. Andiamo a scoprire quali sono le mete più ambite per trascorrere le festività natalizie del 2011.

    Al primo posto troviamo senza dubbio il Natale a New York. In questo periodo dell’anno la Grande Mela dà il meglio di sé: basta girare tra le vetrine addobbate della Fifth Avenue, fermarsi alla pista di pattinaggio del Rockfeller Center o ammirare il grande abete illuminato di Wall Street. Poi c’è sempre la possibilità di fare un salto al MoMa, passeggiare tra i vialetti di Central Park o prenotare un musical di Brodway.

    Per chi ama sciare, quest’anno tira una brutta aria, perché a causa delle temperature più elevate rispetto alla media la neve scarseggia un po’ dappertutto e non si riesce a rimediare neanche con quella artificiale. In Tirolo e in Trentino Alto Adige il bollettino neve non promette niente di buono in questi giorni, anche se la speranza di tutti è che la situazione migliori verso la fine dell’anno. Per andare sul sicuro, basta prenotare in località vicine a un ghiacciaio: ad esempio a Cervinia gli impianti sono aperti già da un mesetto.

    Per gli amanti del caldo, invece, c’è l’imbarazzo della scelta. Molti apprezzano Barbados, dove ci sono alcune delle spiagge più belle del mondo, mentre lo Yucatàn, in Messico, è il paradiso per gli appassionati delle immersioni. Buone temperature si trovano anche in Tunisia e Marocco, sicuramente più abbordabili a livello di budget, mentre è sconsigliabile andare in Egitto a causa della situazione politica ancora instabile, anche se la zona di Sharm El Sheik dovrebbe essere abbastanza sicura.

    Per chi vuole rimanere in Italia, niente di meglio di un bel giro per i migliori mercatini di Natale 2011. I più golosi, oltre a sbizzarrirsi tra pandori, panettoni e torroni, potranno deliziare il palato con una tappa in Sicilia: le minnuzze di Sant’Agata (cassatine tipiche della provincia di Catania), i cannoli e la cioccolata di Modica vi faranno scordare qualsiasi vacanza.