Settimana della cultura 2011: musei gratis per tutti

da , il

    Settimana della cultura 2011: musei gratis per tutti

    In occasione della settimana della cultura 2011, ci saranno musei gratis per tutti. Ancora una volta il MiBAC, il ministero dei beni culturali, offre ben 9 giorni di fila per visitare i maggiori luoghi che custodiscono l’arte e la storia della nostra penisola, ma non solo. La XIII settimana della cultura sarà anche un’occasione in più per scoprire ciò che ancora non si conosce, luoghi d’arte nascosti o poco famosi. Ciò che rende questa edizione davvero speciale è la collaborazione con il Fai, il Fondo Ambientale Italiano, e con Legambiente. L’appuntamento da non perdere è previsto dal 9 al 17 aprile 2011, giorni in cui si spalancheranno le porte di tutti i luoghi della cultura che saranno accessibili a tutti, compresi i turisti, in maniera del tutto gratuita.

    Dal 9 al 17 aprile, non servirà compiere gli anni per entrare gratis al museo. In quei giorni infatti partirà la nuova edizione della Settimana della cultura, giunta nel 2011 alla sua tredicesima apparizione. Come sempre il ministero dei beni culturali si produce in iniziative interessanti per valorizzare il grande patrimonio artistico italiano.

    A pochi giorni dal lancio del nuovo spot di Berlusconi per rilanciare il turismo nelle città d’arte, ecco una nuova occasione per vivere la ricchezza artistica italiana senza dover necessariamente pagare il biglietto. La Settimana della Cultura 2011 segue le Giornate di primavera del Fai, che hanno permesso a tanta gente di visitare dimore storiche e parchi. Non a caso il Fai parteciperà attivamente alla tredicesima settimana culturale, con numerosi eventi.

    Se vi state chiedendo cosa potrete visitare in questi 9 giorni, eccovi la risposta: mostre, siti archeologici come Pompei, monumenti, biblioteche, musei e tanto tanto altro ancora. Approfittate della lunghezza della Settimana della Cultura per conoscere meglio la zona in cui vivete, o se avete in mente un viaggio in Italia nella prima parte di aprile, createvi un itinerario e non perdete l’opportunità di scoprire ciò che l’Italia ha da offrirvi.

    Per conoscere i siti che hanno aderito all’iniziativa ( si parla circa di 3,000), consultate il sito del MiBac nell’area dei luoghi della cultura.