Martedì in Arte 2011: le date per i musei gratis di sera

da , il

    Martedì in Arte 2011: le date per i musei gratis di sera

    Martedì in Arte ritorna per la sua nuova edizione, con l’appuntamento con i musei gratis ogni ultimo martedì del mese. Visto il grande successo dell’edizione 2010, che andava da settembre a dicembre, il ministero dei beni culturali ha pensato di estendere la durata dell’evento. Si partirà infatti il 29 marzo fino al 27 dicembre.

    Durante questi martedì, vi sarà accesso gratuito ai maggiori musei statali, cioè quelli che secondo le stime superano i 50,000 visitatori annui. E la particolarità di questo evento è la sua collocazione temporale. A differenza delle classiche aperture museali, Martedì in Arte è un appuntamento con la cultura quando fuori è già buio. L’ingresso gratuito comincia alle 19 e si conclude alle 23.

    Complimenti al ministero dei beni culturali. Lì hanno proprio capito come catturare l’attenzione degli italiani con una serie di iniziative importanti, e gratuite, che invogliano appunto alla riscoperta dell’arte nostrana. Ogni anno il numero di visitatori che affollano le città d’arte italiane è in continuo aumento, così il ministero della cultura propone in maniera costante delle possibilità di conoscere più a fondo il grande patrimonio artistico italiano.

    In occasione di Martedì in arte 2011, si avranno a disposizione ben 10 ultimi martedì del mese fino a dicembre in cui entrare in siti archeologici e musei senza pagare il biglietto, un incentivo non da poco e che punta a coinvolgere soprattutto i più giovani. Nonostante in altre nazioni come l’Inghilterra i maggiori musei abbiano accesso gratuito, in Italia dove di solito si paga l’entrata, si può e si deve approfittare delle iniziative firmate MiBAC.

    Ecco le date del Martedì in Arte 2011:

    • 29 marzo
    • 26 aprile
    • 31 maggio
    • 28 giugno
    • 26 luglio
    • 30 agosto
    • 27 settembre
    • 25 ottobre
    • 29 novembre
    • 27 dicembre

    Consultando il sito del MiBAC, potrete visionare l’elenco dei musei statali che hanno aderito all’iniziativa, e magari cogliere l’occasione per ammirare da vicino il Cenacolo Vinciano ( senza prenotare come avviene di solito) o perché no, una curiosa visita notturna agli scavi di Pompei.

    Qualsiasi cosa scegliate non sbaglierete. Vivrete il nostro grandissimo patrimonio italiano in un orario inconsueto, anche subito dopo il lavoro. Libererete la mente godendo l’arte e la storia made in Italy.