Musei Vaticani a Roma: biglietti, orari, prenotazione

da , il

    Musei Vaticani a Roma: biglietti, orari, prenotazione

    I Musei Vaticani, di tutte le attrazioni della Capitale, dal Colosseo ai Fori Imperiali ai numerosi musei gratis di Roma, sono sicuramente quelli che godono della maggiore fama a livello nazionale e internazionale: grazie ai numerosi capolavori che contengono, tra cui la notissima Cappella Sistina, affrescata da uno dei pittori che hanno dato lustro all’Italia rinascimentale, ovvero Michelangelo.

    Chiunque decida di visitare Roma, prima o poi si rassegna e, da bravo, si mette in coda per ammirare uno dei musei più ricchi, storici e famosi di tutta Italia: i Musei Vaticani, infatti, hanno una lunga storia alle spalle, che si intreccia con nomi di Papi, scultori e pittori che tutti abbiamo studiato sui libri di storia.

    Non a caso, i papi furono tra i primi sovrani che misero a disposizione della cultura e del pubblico le numerose raccolte d’arte racchiuse nei loro palazzi. Il primo a tentare di dare una forma e un’organizzazione moderna ai Musei Vaticani e alle Gallerie Pontificie, così come le conosciamo oggi, furono Clemente XIV e Pio VI verso la fine del Settecento.

    Già, perchè quando si parla di visitare i Musei Vaticani, bisogna mettere in conto di avere molto tempo a disposizione, molta pazienza e soprattutto una buona guida per capire cosa si sta osservando gironzolando per le varie sale, gli appartamenti, le cappelle: oppure si può approfittare delle Giornate Europee del Patrimonio, che offrono l’accesso ai musei gratis.

    Per capire come orientarsi, dove prenotare i biglietti e quali sono gli orari dei Musei vaticani, eccovi un piccolo vademecum studiato appositamente per facilitarvi la vita nel caso di una gita a Roma alla scoperta delle sue bellezze.

    Gli orari dei Musei Vaticani

    musei-vaticani

    Le bellezze esposte nei Musei Vaticani sono a vostra disposizione tutti i giorni della settimana, con l’esclusione della domenica, scelta che purtroppo penalizza i moltissimi turisti che approfittano del week end per visitare Roma. Quindi, preparatevi, perchè se siete anche voi tra quelli che si spostano in coincidenza di ponti e fine settimana, sappiate che dovrete programmare la vostra visita ai Musei Vaticani da lunedì a sabato: gli orari di entrata sono dalle 9.00 alle 16.00 continuato, mentre la chiusura dei battenti è fissata per le 18.00.

    Fanno eccezione, però, le ultime domeniche del mese, quando l’ingresso è gratuito dalle 9.00 alle 12.30: sul sito dei Musei Vaticani è possibile consultare il calendario di aperture e chiusure, anche per regolarsi durante i ponti festivi, visto che il museo non è aperto durante le feste comandate come Natale, Pasqua, il 1 novembre e l’8 dicembre.

    Inoltre, i giorni di chiusura prestabiliti sono:

    • Tutte le domeniche tranne l’ultima del mese, a meno che non coincida con la Pasqua o col 29 giugno, San Pietro e Paolo, Santi Patroni della Capitale, o con Natale o Santo Stefano
    • 1 e 6 gennaio
    • 11 febbraio
    • 19 marzo
    • Pasqua e Lunedì dell’Angelo
    • 1 maggio
    • 29 giugno
    • 14 e 15 agosto
    • 1 novembre
    • 8, 25, 26 dicembre

    Una bella iniziativa, che ha riscosso molto successo e che vi consiglio di tenere monitorata, sono le aperture serali dei Musei Vaticani: solitamente l’orario notturno di visita viene proposto in estate, quando l’ultimo ingresso è alle 21,30 per un giorno a settimana.

    Biglietti e prenotazione per i Musei Vaticani

    Vatican Museums_entrance

    Il biglietto d’ingresso ai Musei Vaticani dà diritto alla visita dei Musei e della Cappella Sistina per il solo giorno di emissione del biglietto: ovvero, non potete acquistare un biglietto il giorno X, vedere solo una parte del museo e poi pensare di ritornare il giorno dopo con lo stesso biglietto. Dovrete comprarne un altro!

    Fate attenzione, perchè i biglietti non sono rimborsabili: per visitare invece le zone chiuse al pubblico dei musei, dovrete fare una richiesta alla direzione del museo.

    I costi d’ingresso variano a seconda della categoria in cui rientrare: la tariffa intera è di 15 euro a persona, il ridotto di 8 euro. Le scuole hanno diritto a una tariffa scontata speciale, pari a 4 euro ad alunno.

    Dalla scorsa primavera, per evitare le solite lunghissime fila d’attesa, è stata introdotta la possibilità di prenotare il biglietto online per i Musei Vaticani: basta andare sul sito ufficiale e procedere all’acquisto che accorcerà le vostre attese. Si possono comprare non più di 10 biglietti con un anticipo massimo di 60 giorni.

    Cappella Sistina e Musei Vaticani: due piccioni con una fava

    cappella_sistina

    La Cappella Sistina è forse l’attrazione più conosciuta dei Musei Vaticani, un po’ come la Gioconda per il Louvre, tanto che il Vaticano ha deciso di inserire la visita della Cappella Sistina in 3D sul sito del museo. Il suo nome deriva da Papa Sisto IV della Rovere, che tra il 1477 e il 1480 decise di restaurare l’allora Cappella Magna: la squadra di pittori che vi lavorò contiene nomi famosissimi per la storia dell’arte, dal Ghirlandaio a Botticelli a Pietro Perugino.

    Nel 1508, Papa Giulio II della Rovere decise di cambiare in parte gli affreschi della cappella ed è a questo punto che entra in scena Michelangelo Buonarroti, che si occupò della volta.

    La Cappella Sistina è inserita nei tour guidati all’interno dei Musei Vaticani ed è compresa la sua visita nel normale biglietto d’ingresso al museo.

    I Musei Vaticani per i disabili

    museivaticani

    Quasi tutti i settori dei Musei Vaticani sono accessibili ai visitatori disabili, con l’eccezione dei Giardini Vaticani i cui sentieri hanno una conformazione disagevole: c’è anche un servizio completamente gratuito che consente di prenotare le sedie a rotelle, chiamando in anticipo al numero 06 69883860 oppure facendone richiesta allo sportello ‘Richieste speciali‘ nell’atrio d’ingresso. Lungo tutto il percorso, inoltre, troverete toilette attrezzate per chi ha problemi motori.

    I visitatori non vedenti possono approfittare delle ‘visite tattili’ organizzate appositamente per loro: basta telefonare allo 06 69884947. L’accesso ai cani guida è consentito purchè tenuti al guinzaglio e con la museruola.

    Lo sportello ‘Informazioni’, nell’atrio d’ingresso, provvede a fornire tutte le informazioni sui servizi utili, eventi in corso, mostre temporanee e necessità particolari di cui potreste aver bisogno. Lo sportello è aperto dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 16.00.