Tokyo, in Giappone: cosa vedere scoprendo l’anima dei suoi quartieri

da , il

    Tokyo è la metropoli cosmopolita capitale del Giappone: cosa vedere in questa città ultramoderna che nasconde tradizioni ancora molto forti? Scoprirla partendo dai suoi quartieri può essere il giusto punto di partenza: la sua vera essenza non sta infatti nei grattacieli tutti uguali e nelle autostrade sopraelevate, ma è da ricercare nei negozietti di quartiere, nelle case in legno, nei ristorantini ambulanti che vendono ramen e nelle locande tradizionali; se si hanno la pazienza e l’attenzione per cercare questi segni, nascosti dietro l’industria turistica ma molto presenti, allora si avrà l’opportunità di conoscere il vero spirito della capitale giapponese. Partendo dal centro della città si può ammirare il maestoso Palazzo Imperiale, inserito in un grande parco all’interno del quartiere di Chiyoda: esso rappresenta un punto fermo per la storia del Giappone, poichè dopo i numerosi incendi e bombardamenti che lo hanno colpito è stato sempre ricostruito ed è tutt’ora in piedi, anche se aperto al pubblico solo in rare occasioni.

    Anche il quartiere di Ginza è importante dal punto di vista storico: esso è il quartiere commerciale più famoso di tutto il Giappone nonchè uno dei più antichi di Tokyo, ed è una zona residenziale esclusiva in quanto importantissimo centro finanziario ed economico. Spostandovi successivamente nel quartiere di Chūō potrete scoprire un altro aspetto dominante della cultura giapponese e della vita della città in particolare, ovvero il Mercato del pesce di Tsukiji, uno dei meglio organizzati al mondo e il più grande del paese: qui si può carpire il profondo legame della popolazione con il mare e con le risorse che ha da offrire. Anche il quartiere di Asakusa, al capolinea della metropolitana della linea Ginza, offre suggestivi spunti per addentrarsi nella cultura giapponese e nello stile di vita della città: esso è ancora un luogo tranquillo e tra i meno frequentati dai turisti, dove si possono vedere ragazze che passeggiano in kimono e anche alcuni risciò, che nonostante siano più per i turisti che per i locali sono una visione caratteristica. Per fare shopping come gli abitanti di Tokyo dovete invece andare nel quartiere di Shinjuku, pieno zeppo di negozi, boutique, centri commerciali sotterranei e grandi magazzini dove trovare davvero ogni tipo di merce. Il quartiere di Shibuya rappresenta invece l’anima moderna di Tokyo, quella che tutti noi siamo abituati a vedere in televisione e sui giornali: mega schermi coloratissimi che occupano le facciate degli edifici, una impressionante varietà di ristoranti e negozi, ed i famosi love hotel, curiosi e colorati alberghi fatti apposta per le coppie che si vogliono appartare anche solo per qualche ora.

    Un altro modo per scoprire Tokyo sono i suoi innumerevoli e stravaganti musei, che insieme a templi e santuari riempiono il quartiere di Ueno, importantissimo centro culturale di Tokyo che ospita anche un enorme zoo. Tra i musei della città segnaliamo il Museo Nazionale di Tokyo, il Museo della Spada e il curioso Bandai Museum, quasi interamente dedicato a Gundam e spettacolare anche per chi non è fan del famoso anime. Un simbolo di Tokyo che non faticherete certo a vedere è la Tokyo Sky Tree, che è stata inaugurata il 22 maggio 2012 e con i suoi 634 metri è la torre più alta del mondo. Trovandovi a Tokyo inoltre, non potete rinunciare ad un’escursione sul vicino Monte Fuji, la vetta innevata che domina la città ed oltre ad essere un importante simbolo del Giappone è anche un monte sacro ed uno dei vulcani attivi del paese. Sulle isole giapponesi infatti sono presenti oltre 200 vulcani, dei quali circa 50 sono ancora attivi, e per questo il territorio fa parte della “cintura di fuoco del Pacifico”.