Tokyo Sky Tree, apre in Giappone la torre più alta del mondo [FOTO & VIDEO]

da , il

    La torre più alta del mondo è stata inaugurata in Giappone il 22 maggio: si tratta della Tokyo Sky Tree. La struttura, i cui lavori sono cominciati nel 2008, ha impiegato 3 anni e mezzo di lavori e oltre 400 milioni di euro per essere completata. Con la sua altezza di 634 metri all’antenna ha infranto vari record: è diventato l’edificio più alto di Tokyo, di tutto il Giappone e la torre autoportante più alta del mondo.

    La Tokyo Sky Tree ha scippato il primato alla Canton Tower di Guangzhow in Cina. Inoltre è diventata il secondo edificio più alto del mondo dopo il Burj Khalifa di Dubai, alto 829,84 metri. Il suo scopo è quelo di affiancare la Tokyo Tower come principale torre di telecomunicazioni della città: la sua collega è stata per lungo tempo la struttura più alta della capitale giapponese, prima che altri edifici più alti le venissero costruiti intorno impedendole di svolgere il suo lavoro. Ora la nuova antenna avrà una portata di comunicazione più ampia.

    E naturalmente un edificio del genere non è la solo per svolgere il suo lavoro. La torre è stata concepita come attrazione turistica: sulla sua sommità si trovano ben due piattaforme di osservazione, una a 350 e l’altra a 450 metri d’altezza. Gli ascensori funzionano con una velocità impressionante: 50 secondi per raggiungere la prima piattaforma, 30 secondi in più per proseguire verso la seconda. La vista naturalmente è spettacolare, e chi non ha paura delle altezze apprezzerà particolarmente il pavimento con il fondo di vetro, che regala una vista vertiginosa. Come vertiginosi sono i prezzi: 3000 yen (30€) per salire, più 500 yen (5€) per prenotare la visita nei primi mesi di apertura. Se a tutto questo aggiungete un ristorante panoramico e numerosi negozi, capirete come la struttura si candidi a diventare una delle principali trappole per turisti della città.

    Al di là di tutto, l’attenzione maggiormente rivolta alla torre durante la sua costruzione è stata la sua resistenza ai terremoti. Sono state progettate soluzioni antisismiche all’avanguardia perché la struttura possa affrontare un sisma di magnitudo 7 della scala Richter con epicentro situato proprio sotto le sue fondamenta. Il pilastro in cemento e la struttura tubolare esterna hanno già dato prova delle loro capacità resistendo al terremoto in Giappone del marzo 2011: il sisma era di magnitudo 9 e non ha causato alcun danno alla torre. L’epicentro era però molto lontano da essa. Come si comporterà la struttura nell’eventualità che si scateni il Big One, il tanto temuto terremoto che si prevede occorra in Giappone nei prossimi anni? Speriamo di non doverlo scoprire mai. Intanto per tutte le informazioni, potete consultare il sito ufficiale di Tokyo Sky Tree.