Natale 2014 a Tenerife: cosa fare e cosa vedere

da , il

    Se avete in programma si trascorrere il Natale 2014 a Tenerife, ecco cosa fare e cosa vedere nella splendida isola delle Canarie: grazie alle attrazioni molto differenti tra loro c’è davvero l’imbarazzo della scelta e si possono sia effettuare escursioni nella natura selvaggia che scoprire villaggi di pescatori e ovviamente godere delle splendide spiagge e del clima mite dell’isola. Il nord è solitamente più piovoso e fresco poiché esposto agli alisei quindi qui è più probabile trovare delle nuvole, ma quando c’è il sole la temperatura rimane invariata rispetto al sud dell’isola; questa è la zona di Tenerife più calda e soleggiata, dove si trovano anche le spiagge più belle e numerosi locali, ristoranti di ogni tipo e discoteche.

    Le spiagge

    Trascorrere il Natale a Tenerife è un modo perfetto per fuggire dalle nostre fredde temperature di dicembre e prendersi una pausa di relax in spiaggia: sull’isola, in questo periodo dell’anno, le temperature oscillano tra i 20 e i 25ºC, quindi è possibile trascorrere le ore più calde tra una tintarella e un bagno nell’oceano. Tra le spiagge più famose troviamo quella di El Médano, nel sud dell’isola: molto frequentata dagli amanti del windsurf, è la più ampia di Tenerife con i suoi 2 km di lunghezza e camminando sulla sua fine sabbia dorata si arriva alla Montaña Roja, un vulcano molto affascinante che svetta sull’oceano. La riserva protetta della Montaña Roja unisce la spiaggia di El Médano a La Tejita, una cala accogliente bagnata da acque cristalline e molto amata specialmente dai nudisti.

    Poco lontano da Santa Cruz de Tenerife si trova la celebre spiaggia di Las Teresitas, che per i numerosi servizi che offre è molto frequentata dai turisti; questa spiaggia costellata di palme è l’ideale per una giornata al mare in famiglia, da coniugare con un ottimo pranzo a base di pesce nel villaggio di pescatori di San Andrès, ricco di osterie e ristoranti. Se siete alla ricerca di paesaggi unici ed emozionanti recatevi nella selvaggia El Benijo, sempre a Santa Cruz, dove le montagne di Anaga fanno da sfondo a tramonti spettacolari e indimenticabili. Altre spiagge da non perdere per i loro panorami mozzafiato sono quella di El Bollullo, con il suo arenile di rocce e sabbia vulcanica, raggiungibile in mezz’ora di camminata in mezzo a piantagioni di banane con vista sull’oceano, quella di Los Gigantes, un tratto di costa incontaminato fatto di sabbia nera sovrastata dalle scogliere omonime, e la Playa Jardín a Puerto de la Cruz. Questa spiaggia dalla caratteristica sabbia nera vulcanica regala un panorama unico nel suo genere grazie al coloratissimo giardino botanico che si trova alle sue spalle, progettato dal geniale scultore César Manrique.

    La natura

    Per chi va in vacanza a Tenerife però, le escursioni alla scoperta dei suoi paesaggi naturali mozzafiato sono quasi un obbligo: primo fra tutti c’è il Parco Nazionale del Teide, il vulcano attivo che con i suoi 3.718 metri è la montagna più alta della Spagna; si può salire fino in cima al Teide tramite un percorso che vi permetterà di osservare un rapido passaggio dal paesaggio marittimo a quello alpino, fino ad arrivare ad un ambiente dalle caratteristiche del paesaggio lunare. La temperatura, durante la salita, si abbassa velocemente anche di decine di gradi ma l’arrivo sulla vetta del Teide vi regalerà panorami davvero meravigliosi e vi ripagherà della fatica. Da non perdere anche le piscine naturali, che sono una particolarità di Tenerife e sono delle conche formatesi in seguito alle eruzioni e poi riempite naturalmente dall’acqua del mare: tra le più affascinanti troviamo Charco de la Laja e El Caleton, entrambe nel nord dell’isola; in esse è possibile fare il bagno ma bisogna fare attenzione alle correnti marine.

    La cultura

    Tenerife non è solo relax in spiaggia e scoperta della natura, ma anche cultura: qui potrete visitare diverse città ma anche numerosi villaggi di pescatori e borghi dall’aspetto medievale in cui vi sembrerà di essere tornati indietro nel tempo. Tra i paesini più suggestivi troviamo Garachico, scolpito dalle eruzioni vulcaniche, La Orotava, il cui centro storico è molto affascinante grazie alle case dai tipici balconi di legno come quelli della Casa de los balcones (la prima delle Canarie con questi caratteristici terrazzini), e ovviamente San Cristobal de la Laguna, noto semplicemente come La Laguna. Qui vi troverete di fronte ad una delle più belle cittadine di Tenerife: antica capitale dell’isola, fu costruita nel 1500 e oggi è Patrimonio dell’Umanità UNESCO grazie ai suoi 600 edifici coloniali che si sono conservati praticamente intatti. La città fu costruita in base alle conoscenze nautiche, poiché la scienza della navigazione era la più importante all’epoca: gli edifici del centro storico di La Laguna infatti sono disposti in corrispondenza della collocazione delle stelle, ricreando così una vera e propria mappa come quelle antiche che usavano i marinai per orientarsi. Tra le città più turistiche ci sono Santa Cruz de Tenerife, capitale odierna nonché inclusa tra i maggiori centri di divertimento dell’isola, e Puerto de la Cruz, bella cittadina balneare dove ritrovare le atmosfere di “L’uomo venuto dal mare” di Agatha Christie, che si rifugiò a Tenerife nel 1927.

    Il divertimento

    Se cercate il divertimento e magari avete la possibilità di trascorrere a Tenerife anche il capodanno 2015, non perdetevi Playa de las Americas, ricca di ristoranti, bar, discoteche e locali dove il divertimento è assicurato tutto l’anno; qui potrete festeggiare e ballare fino al mattino al Trumps, al Tropicana, dove suonano dj di fama internazionale, e al Metropolis, dove ci si muove a ritmo di latino americano. Vogliamo ricordare infine che Tenerife non deve essere vista per forza come una meta costosa, poiché specialmente nelle zone più attrezzate si possono trovare alberghi, negozi e ristoranti di tutti i tipi e per tutte le tasche; inoltre l’isola è una meta low cost raggiungibile da numerose città italiane grazie a Ryanair. Se le attrattive naturalistiche e culturali di Tenerife vi hanno affascinato, date un’occhiata al tour delle Canarie tra le spiagge di Gran Canaria e la natura di Fuerteventura.