Musei bizzarri nel mondo: collezioni curiose nei luoghi della cultura

da , il

    Musei bizzarri nel mondo: collezioni curiose nei luoghi della cultura

    Alcuni musei bizzarri del mondo conservano nelle loro stanze alcune collezioni o oggetti davvero curiosi, soprattutto trovandosi in luoghi adibiti alla sola cultura. Abbiamo già visto che nel globo esistono dei musei molto strani, in cui sono esposte delle opere a volte fuori dal comune. Tra questi luoghi della cultura figura anche un museo italianissimo, quello dedicato a Galileo Galilei dove poter osservare il dito medio della mano dell’astronomo, accuratamente mummificato.

    Uno dei modi più immediati per conoscere le opere dei grandi artisti dei secoli passati è recarsi in un museo, anziché sfogliare distrattamente e svogliatamente un libro di storia dell’arte. Visitando i musei, magari approfittando delle iniziative in cui i luoghi della cultura sono ad ingresso gratuito per qualche giorno, potrete scoprire degli oggetti particolari che non vi aspettereste di trovare.

    Di sicuro avrete studiato i grandi maestri dell’arte attraverso i quadri esposti al museo ecologico del Louvre, o avrete osservato la Stele di Rosetta al British Museum e conosciuto qualcosa in più sui dinosauri nell’American Museum of Natural History. Molti musei del mondo sono davvero lontani dai classici musei visitati dai turisti. Si passa dalla galleria dei parassiti di Tokyo al museo fiorentino dedicato a Galileo Galilei in cui si trova esposto il dito medio mummificato del celebre astronomo. Ecco ora 7 curiosità che non potete assolutamente perdere. Un motivo in più per visitare i musei del mondo.

    Meguro Parasitological Museum: parassiti a Tokyo

    Cervello con parassiti, museo di Tokyo

    Questo particolare tipo di museo dovrebbe essere visitato da quegli ipocondriaci che vogliono scoprire qualcosa di nuovo.

    Il museo fu creato come struttura per lo studio sui parassiti e attualmente il Meguro Parasitological Museum è l’unico museo al mondo dedicato alle creature soprannaturali che potrebbero vivere in ognuno di voi. In questo luogo, tra le 45,000 specie di parassiti esposti, 300 si trovano in una mostra a due piani. Detto da chi lo ha visto da vicino, l’immagine che potrete osservare è sufficiente per farvi accapponare la pelle. Visitando il museo potrete acquistare una t-shirt con l verme solitario o un portachiavi a forma di parassita dal negozio dei regali del museo. Le gallerie comprendono anche un verme solitario lungo 28 piedi che è il più lungo del mondo.

    Ecco l’indirizzo di questo museo:

    Meguro Parasitological Museum

    4-1-1 Shimomeguro, Meguro-ku

    Tokyo

    Tel: 81 3 3716 1264

    Regali dai regimi dispotici al Museo dell’Amicizia in Corea del Nord

    Entrata del museo dell'amicizia in Corea del Nord

    Se siete simpatizzanti del comunismo o comunque potete entrare ed uscire tranquillamente dalla Corea del Nord, potete visitare il museo dell’amicizia, essenzialmente un elaborato magazzino dove sono conservati più di 100,000 regali donati da Kim Il-Sung e da suo figlio, otre che dall’attuale leader, Kim Jong Il. L’obiettivo del North Korea’s International Friendship Exhibition Hall è di provare che l’affermazione ‘Caro Leader’ è amata in tutto il mondo.

    Nel museo sono esposti un paio di oggetti provenienti dagli stati democratici, come una palla da basket autografata da Michael Jordan e donata da Madeleine Albright, ma la maggior parte dei regali nella collezione Kim provengono da altri regimi dispotici. Mentre comprendiamo il simbolismo nascosto dietro una vasca di bronzo regalata dall’URSS, non si riesce a capire cosa volesse dire lo Sandinistas di Nicaragua con un alligatore sorridente imbalsamato che regge un vassoio in legno con alcuni bicchieri di cocktail.

    Per chi volesse visitare questo museo, bisogna recarsi al:

    International Friendship Exhibition Hall

    Mount Myohyang, North Korea

    273 falli all’Icelandic Phallological Museum in Islanda

    Museo del fallo in Islanda

    Chi dovrebbe entrare e visitare questo museo? Di sicuro le femministe e i guardoni forti di stomaco. Un inizio incoraggiante, non c’è che dire. Preparatevi ad osservare un gran numero di falli di mammiferi, di tutte le forme e dimensioni. Lo scopo dell’Icelandic Phallological Museum è di collezionare degli esemplari fallici da ogni mammifero presente in Islanda. Il museo, situato nella costa settentrionale del paese, si pubblicizza come una risorsa per lo studio dell’influenza dei genitali maschili nella storia, nell’arte, nella psicologia e nella letteratura, il che suona come se si stia comprando una rivista di Playboy.

    Il curatore del museo è il signor Sigurdur Hjartarson e il suo hobby fallico cominciò quando nel 1974. Alcuni suoi amici che lavoravano al centro delle balene presero a portargli dei falli di balena, si pensa come scherzo. Una cosa tira l’altra e oggi ben 92 specie di mammifero sono rappresentate nella collezione di 273 esemplari. Il più grande è quello di un capodoglio, mentre il più piccolo proviene da un criceto. Ancora più curiosa è la sezione folkloristica del museo, che comprende i genitali del fantasma di Snaefell, il gatto mangia cadaveri di Thingmuli e un mostro marino del 17esimo secolo.

    Ecco l’indirizzo del museo fallico islandese:

    Icelandic Phallological Museum

    3a Hedinsbraut

    Húsavik, Iceland

    Tel: 354 868 7966 begin_of_the_skype_highlighting              354 868 7966      end_of_the_skype_highlighting

    Dito medio dell’astronomo al Museo di Galileo a Firenze

    Dito medio di Galileo al museo di Firenze

    Il museo Galileo Galilei di Firenze è molto visitato dagli estimatori del celebre astronomo italiano. Tra gli strumenti scientifici di valore che risalgono a 5 secoli fa, compresi barometri, microscopi, globi del 17esimo secolo e più di 1000 altri oggetti, il Museo Galileo Galilei di Firenze ospita un qualcosa che merita di essere svelato: il dito medio della mano destra dell’astronomo, attentamente mummificato è esposto in un reliquiario di vetro e oro.

    Per visitare il museo dovrete recarvi a :

    Museo Galileo

    1 Piazza dei Giudici

    Florence, Italy

    Tel: 39 055 265 311

    Mostri famosi all’International Cryptozoology Museum di Portland

    International Cryptozoology Museum

    A partire dal 1960, Loren Coleman, fondatore dell’International Cryptozoology Museum, cominciò a collezionare un numero incredibile di prove, frammenti e arte collegate ad ogni sorta di creatura soprannaturale a cui si crede da bambini. Se sentite il bisogno di esaminare dei campioni di capelli, impronte di piedi dal leggendario Bigfoot o più semplicemente volete fare una foto di fronte ad una riproduzione pelosa della creatura, il museo di Coleman è ciò che fa per voi. I mostri del lago, l’abominevole uomo delle nevi e altri animali ancora da scoprire sono l’attrazione principale da queste parti.

    Il museo si trova a:

    International Cryptozoology Museum

    661 Congress St.

    Portland, Maine

    Tel: 207518 9496

    Arte popolare all’American Visionary art Museum di Baltimora

    The American Visionary Art Museum, Baltimore

    L’American Visionary Art Museum di Baltimora è una creazione totalmente spontanea ed individuale, dove vengono esposti gli oggetti realizzati da chiunque, a partire dai contadini, fino alle casalinghe e persino ai senzatetto. I visitatori dell’AVAM sono accolti dal Giant Whirligig: una scultura cinetica molto colorata e messa in funzione dal vento, alta ben 55 piedi. L’ideatore è Vollis Simpson, il veterano 91enne della seconda guerra mondiale che ha costruito questo museo usando parti di macchine recuperate ed ha trovato vari oggetti esposti. Il tema dell’esposizione della passata estate era Vita, Libertà e La ricerca della felicità, ed ha esplorato i diritti umani attraverso le opere di 86 artisti, inclusi gli ultimi discendenti in vita degli zar di Russia e alcuni immigranti illegali.

    Per visitare questo museo bisogna recarsi a:

    American Visionary Art Museum

    800 Key Highway

    Baltimore, Md.

    Tel: 410 244 1900

    Il museo delle streghe in Cornovaglia: i segreti dell’occulto

    Museum of Witchcraft, Cornovaglia

    Chi vorrebbe essere una strega o uno stregone dovrebbe visitare almeno una volta questo museo. Nel tentativo di far svanire lo stereotipo della vecchia donna con il cappello a punta che cavalca una scopa, il Museum of Witchcraft, in Cornovaglia, conserva la più grande collezione di artefatti legati al mondo della stregoneria e dell’occulto. Il museo copre diversi argomenti, dalle erbe guaritrici agli incantesimi; la sua biblioteca, visitabile solo su appuntamento, contiene più di 3000 libri e la collezione comprende anche specchi usati per scatenare forze magiche e per torturare le donne accusate di essere streghe.

    Aspiranti streghe e stregoni, se volete visitare il luogo che custodisce i segreti dell’occulto dovrete recarvi al:

    Museum of Witchcraft

    Boscastle, England

    Tel: 44 1840 250111