Mondiali di Calcio e Olimpiadi: in Brasile iniziano i lavori

da , il

    Mondiali di Calcio e Olimpiadi: in Brasile iniziano i lavori

    Chi ha passato il Natale in Brasile forse se n’è già accorto: in vista dei Mondiali di calcio del 2014 e delle Olimpiadi del 2016, il paese sudamericano ha dato il via ai lavori per farsi trovare pronto al doppio appuntamento sportivo. Per ben due anni, infatti, i riflettori di tutto il mondo, con televisioni e giornali in testa, saranno puntati su Rio de Janeiro e le altre città coinvolte nell’organizzazione dei due importanti eventi.

    Qualche giorno fa vi avevamo dato la notizia che in Brasile era partita la campagna contro lo sfruttamento sessuale dei minori proprio in vista dei prossimi Mondiali di calcio: il claim è ‘Un goal per i diritti di bambini e adolescenti’ e dà un’idea, o quanto meno ci prova, della serietà con cui il Brasile si sta preparando per questo appuntamento sportivo.

    Attualmente, due delle principali attrazioni turistiche di Rio de Janeiro sono chiuse al pubblico per lavori di ristrutturazione: si tratta del Maracana, lo stadio più famoso del Brasile chiuso dallo scorso maggio, e del Sambodromo, luogo simbolo del Carnevale di Rio dove si tengono le sfilate delle scuole di samba, che ha chiuso i battenti da dicembre.

    Al Maracana verrà demolito l’anello superiore delle tribune: lo stadio verrà dotato di una copertura per proteggere tutti i posti a sedere da eventuali temporali e verrà anche ridotta la distanza tra pubblico e prato. Il progetto prevede anche la costruzione della Torre di Vetro, una sorta di hall of fame della storia calcistica brasiliana e delle glorie dello stadio.

    Il 9 dicembre scorso, inoltre, il Governo ha iniziato le opere per la costruzione del Parco Olimpico Cidade Do Rock che, durante i giochi olimpici, sarà utilizzata come area ricreativa per gli atleti. Qui ci saranno attrezzature e campi sportivi, una pista ciclabile e persino un osservatorio panoramico. Nel corso del 2011 l’area, che occupa una superficie di 255mila metri quadri, ospiterà anche il tradizionale festival di musica Rock in Rio e, una volta terminate le Olimpiadi, il sito rimarrà alla città come sede per grandi eventi e manifestazioni.