Galleria degli Uffizi a Firenze: orari, biglietti, prenotazione

da , il

    Galleria degli Uffizi a Firenze: orari, biglietti, prenotazione

    Tra i musei più belli d’Italia non può che collocarsi in posizione privilegiata la Galleria degli Uffizi a Firenze. Nati nel 1581 per volontà del Granduca Francesco I de’ Medici, figlio di Cosimo I, su disegno di Giorgio Vasari, gli Uffizi erano sorti per una finalità burocratica ma oggi racchiudono tesori di inestimabile pregio della cultura italiana e mondiale. Le file per visitare la Galleria degli Uffizi sono sempre drammaticamente lunghissime, ma ecco qualche dritta per dribblare abilmente orari e prenotazione dei biglietti, cogliendo al volo le opportunità per procedere alla scoperta di Firenze in modo semplice e veloce.

    La storia degli Galleria degli Uffizi a Firenze è decisamente di lunghissima data e densa di particolari affascinanti. Giorgio Vasari fu uno dei massimi esponenti dell’arte Cinquecentesca e il progetto della Galleria degli Uffizi rappresentò il capolavoro più prezioso della sua carriera, tanto che la recente riapertura del Corridoio Vasariano e del Percorso del Principe, che in aprile sono stati nuovamente disponibili al pubblico, ha ridestato un interesse affascinante per un’opera permeata da una Storia ancora vibrante.

    La Galleria degli Uffizi a Firenze si sviluppa in un unico luogo, adiacente al Palazzo della Signoria ed esteso fino al fiume Arno. Il corpo architettonico si presenta a forma di U situandosi tra gli esempi più fulgidi dell’architettura rinascimentale.

    Pensate che la sua costruzione avvenne estremamente rapidamente: dal 1560 infatti, anno di inizio dei lavori, in soli cinque anni venne ultimata la parte più ingente del lavoro e già nel 1565, in occasione delle nozze tra Francesco I e Giovanna d’Austria, vide la luce anche il famosissimo Corridoio, detto Vasariano, che congiungeva e che congiunge tuttora la Galleria con Palazzo Pitti, un tempo reggia dei Medici, passando lungo il fiume Arno e sopra il Ponte Vecchio.

    Tra i dipinti e le sculture di pregio, la Galleria degli Uffizi ospita il Caravaggio, all’interno della Galleria Palatina e proprio in occasione del quarto centenario della morte del celebre artista dal maggio 2010 è stato allestito un percorso con i capolavori del Caravaggio e dei caravaggeschi che rinnovarono all’inizio del Seicento la pittura e l’iconografia sacra e profana.

    Dopo decenni di nuove ricerche e scoperte, oggi il Polo Museale Fiorentino possiede diverse strutture di supporto alla Galleria, tra cui la Sezione didattica, il laboratorio dei restauri, il Gabinetto Fotografico e l’Ufficio ricerche. Sapevate che la collezione ancora oggi è in costante aumento? In particolar modo mostra una proficua crescita la sezione degli autoritratti degli artisti del Novecento, che spesso pervengono alla Pinacoteca per donazione.

    Non vi resta che tuffarvi alla scoperta della Galleria degli Uffizi a Firenze, districandovi tra biglietti e prenotazioni, che consigliamo vivamente.

    Orari della Galleria degli Uffizi di Firenze

    uffizi

    Indirizzo della Galleria degli Uffizi

    Trovate la Galleria degli Uffizi presso il Loggiato degli Uffizi, 6. Vi basterà arrivare nel cuore del centro di Firenze, proprio nei pressi delle splendide botteghe di Ponte Vecchio per scorgere il bellissimo complesso degli Uffizi.

    Orari della Galleria degli Uffizi

    Potete visitare la Galleria degli Uffizi a Firenze da martedì a domenica dalle 8.15 alle 18.50, con orario continuato.

    La Galleria degli Uffizi chiude:

    • tutti i lunedì
    • 1° Gennaio
    • 1° maggio
    • 25 dicembre

    Per informazioni sugli orari Galleria degli Uffizi a Firenze potete contattare il sito ufficiale del Polo Museale Fiorentino oppure telefonare al centralino della Galleria degli Uffizi al numero 055 294883.

    Biglietti per la Galleria degli Uffizi e prenotazione

    uffizi prenotazione

    La prenotazione per la Galleria degli Uffizi non è obbligatoria, sebbene sia caldamente consigliato prenotare in anticipo i biglietti riducendo al minimo i tempi di attesa all’ingresso del museo degli Uffizi, in modo da evitare le code senza intaccare la vostra dose di pazienza quotidiana.

    Il servizio di prenotazione è basato su due punti informativi in Palazzo Pitti e nelle sale d’accoglienza dei Nuovi Uffizi. I punti di informazione e prenotazione sono aperti tutti i giorni nell’orario di apertura dei musei, dal martedì alla domenica, dalle 8.30 alle 19.00.

    Per ulteriori informazioni sulla prenotazione dei biglietti per la Galleria degli Uffizi a Firenze potete contattare il centralino del Polo Museale al numero 055 294883.

    Potete acquistare i biglietti online attraverso il Polo Museale Fiorentino, l’unico sito ufficiale per la vendita dei biglietti necessari per l’ingresso alla Galleria degli Uffizi.

    Il costo della prenotazione è di 4 euro. Il biglietto potrà essere ritirato presso le biglietterie dei musei a seguito di presentazione della mail contenente il codice di prenotazione.

    Costi dei biglietti della Galleria degli Uffizi a Firenze

    uffizi firenze

    Potrete accedere alla Galleria degli Uffizi a Firenze con un biglietto intero del costo pari a 6,50 euro, oppure con un biglietto ridotto, di 3,25 euro.

    Il biglietto è previsto con riduzione del 50% per giovani cittadini dell’Unione Europea da 18 a 25 anni e per docenti di ruolo.

    Potete accedere gratuitamente alla Galleria degli Uffizi a Firenze se:

    • siete cittadini dell’Unione europea e avete meno di 18 anni o un’età superiore ai 65 anni;
    • fate parte di un gruppo di studenti di scuole italiane, statali e non statali, oppure scuole estere facenti parte dell’Unione europea. In questo caso la prenotazione sarà obbligatoria;
    • siete docenti e gli studenti delle facoltà di architettura, di conservazione dei beni culturali, scienze della formazione e dei corsi di laurea in lettere o materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico, nonché facoltà di lettere e filosofia. Ricordate che gli studenti dovranno presentare badge o certificato d’iscrizione all’anno accademico in corso;
    • siete docenti o studenti delle Accademie di Belle Arti; anche in questo caso ricordate che gli studenti devono presentare certificato d’iscrizione all’anno accademico in corso;
    • lavorate come guide turistiche. In questo caso dovrete esibire una valida licenza, rilasciata dalla competente autorità;
    • lavorate in qualità di interpreti turistici; vi sarà chiesto di esibire una valida licenza rilasciata dalla competente autorità;
    • fate parte del personale del Ministero per i Beni e le Attività culturali;
    • siete membri dell’ICOM, International Council of Museums;
    • state facendo ricerche sulla struttura per ragioni attestate da istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, da organi del Ministero per i Beni e le Attività culturali.