Fuga dal Natale: 5 destinazioni lontane da regali e mercatini

da , il

    Stanchi dei regali, degli addobbi e dei mercatini natalizi? State pensando ad una bella fuga dal Natale? Un consiglio è quello di partire e rifugiarsi in una delle molte destinazioni nel mondo in cui il Natale non si festeggia e in cui si può stare ben lontani da tutto ciò che lo riguarda.

    Se il Natale vi piace, ma siete stufi delle solite vacanze, potete scegliere di trascorrere le feste in agriturismo. Se invece non volete più vedere nemmeno un nastro argentato, cambiare paese è la cosa migliore da fare.

    Sono molte le persone che sono diventate sempre più allergiche alle feste: basta regali, basta canzoni di Natale che risuonano nelle orecchie, basta decorazioni e mercatini e soprattutto, basta doversi sorbire tutto ciò per forza. La più valida via di fuga è concedersi un viaggio dove questa festa non viene celebrata e non è necessario andare chissà quanto lontano per farlo!

    Tra i profumi e le bellezze di Istanbul

    Evitando accuratamente la maggior parte dei paesi europei, basta passare il Mar Mediterraneo per trovare più di una destinazione adatta allo scopo. Istanbul è indubbiamente una di queste. Città moderna e piena di vita, in inverno è particolarmente piacevole da visitare, senza il caldo afoso e le folle di turisti che ci sono in estate. Qui il Natale non viene festeggiato, quindi nessun pericolo! Al posto dei mercatini di Natale potrete fare un bel giro nelle splendide moschee e per mercati di spezie e di prodotti tipici. Se poi siete appassionati di gialli, potete seguire le orme di Agatha Christie nel quartiere di Beyoglu.

    In Marocco senza Babbo Natale

    Sempre restando sull’altra sponda del Mediterraneo, un’altra meta ottima a Natale è il Marocco. Anche questo è un paese di religione musulmana, perciò è molto difficile trovare qualcuno che vi faccia gli auguri, che vi proponga un pranzo di Natale o, ancora di più, che vi canti una canzoncina natalizia.

    Nei caffè di San Pietroburgo

    Siamo ancora in Europa e il Natale si festeggia, ma un po’ più in là, il 7 gennaio. Forse un po’ di atmosfera natalizia si respira, ma indubbiamente molto meno. Il 25 dicembre nessuno festeggia e potrete trascorrere le feste nell’elegantissima città degli zar. L’unico problema potrebbe essere il freddo, ma ci sono tanti modi per scaldarsi: in fondo San Pietroburgo è piena di caffè storici degni che nulla hanno da invidiare a quelli di Parigi.

    Sotto il faro di Ruabh Reidh, Scozia

    Chi l’avrebbe mai detto, perfino in Scozia si può fuggire il Natale. Nella cittadina di Gairloch, infatti, c’è un faro che occupa una posizione dal panorama splendido e che oggi è un Bed & Breakfast. Sembra un posto inospitale invece molti ne rimangono soddisfatti e affascinati. L’accoglienza è ottima e la cucina anche e non serve molto per trascorrere le feste: basta una bottiglia di whisky scozzese e, se volete, qualche escursione nei dintorni.

    Per informazioni: Rua Reidh Lighthouse, Melvaig, Gairloch IV21 2EA , Scozia Tel. +44 1445 771263, email: ruareidh@tiscali.co.uk

    In bicicletta nel New Ireland, Papua Nuova Guinea

    Non vi basta allontanarvi un po’ da casa, bensì volete proprio cancellare il Natale e rifugiarvi dall’altro capo del mondo? Odiate persino la neve e non volete vedere neanche la minima traccia? Perfetto, la Nuova Irlanda, in Papua Nuova Guinea è la destinazione per voi. Potreste trascorrere le feste in bicicletta, viaggiando sulla Boluminski Highway, che collega il capoluogo Kavieng alla costa orientale. Qui la lontananza delle feste è assicurata e anche il clima sarà senza dubbio molto più mite che in Italia.