Da Chernobyl a Linfen, ecco i 15 inferni della terra

da , il

    L’aria che respiriamo si sa che è terribilmente inquinata e questo fenomeno non coinvolge solo l’Italia ma tutto il pianeta, basti pensare a Hong Kong che qualche settimana fa scomparve sotto una nuvola di smog. L’inquinamento, le scorie radioattive, la deforestazione e la spazzatura sono gli elementi che hanno permesso al sito Mother nature network di stilare una lista dei 15 inferni della terra.

    Anche se il pianeta intero è coinvolto dall’inquinamento ci sono 15 posti che si sono aggiudicati la medaglia d’oro dei luoghi più tossici del mondo dove è meglio evitare andare in vacanza.

    Nella lista non poteva mancare Chernobyl, la città dell’Ucraina colpita nel 1986 dal più grave e disastroso incidente nucleare della storia. Anche Linfen ha il suo posto nella classifica, la città cinese dal tasso d’inquinamento incredibile, ma il luogo che non penseremmo mai potesse trovarsi in questo genere di classifica è proprio lo spazio. Il sito del Mother nature network ne ha per tutti!

    Citarum River, Indonesia

    Citarum River, Indonesia

    Il Citarum River, in Indonesia, è stato dichiarato il fiume più inquinato del mondo, nonostante questo, circa cinque milioni di persone vivono sul bacino. Il peggio è che la popolazione tiene tantissimo a questo fiume per l’approvvigionamento d’acqua.

    Chernobyl, Ucraina

    Chernobyl, Ukraine

    Chernobyl è la città del nord dell’Ucraina, protagonista nel 1986, del peggior disastro nucleare della storia. Una volta la città era popolata da circa 14 000 mila persone ora è quasi deserta a causa del rischio di contaminazione radioattiva.

    Linfen, Cina

    Linfen, China

    Linfen, in Cina, è la più inquinata città del mondo. La città è adagiata nel centro della cintura di carbone cinese, gli inquinanti derivanti dalle industrie e dalle automobili anneriscono l’aria a tutte le ore. Pensate che se mai doveste stendere i panni fuori dalla finestra, diventerebbero neri prima di asciugarsi!

    L’isola di spazzatura, Pacifico del nord

    The North Pacific Gyre

    Un’isola di spazzatura dalle dimensioni incredibili: due volte la superficie del Texas e profonda 30 metri. L’isola si sposta continuamente a causa dei vortici presenti nell’area nord del Pacifico. I detriti sono costituiti soprattutto da plastiche.

    Rondônia, Brasile

    Rondônia, Brazil

    Rondônia è una regione che si trova a nord ovest del Brasile che, insieme alle regioni del Mato Grosso e Parà, è uno dei luoghi più disboscati della foresta pluviale amazzonica. Migliaia di ettari di foresta sono state tagliate e bruciate principalmente per far spazio all’allevamento di bestiame. Nonostante i bellissimi parchi nazionali, il Brasile nasconde purtroppo questa zona.

    Yumuna River, India

    Yamuna River, India

    Il Yumuna è il più grosso affluente del fiume Gange. Si stima che, nella zona in cui il fiume incrocia Delhi, il 58% dei rifiuti vengano gettati direttamente nelle acque dello Yumuna. La cosa terrificante è che gli indiani, utilizzano le acque oscure di questo fiume per bere e lavarsi.

    La Oroya, Perù

    La Oroya, Peru

    La Oroya, nelle Ande peruviane, è una cittadina mineraria ricoperta di fuliggine. Il 99% dei bambini che vivono qui hanno livelli ematici che superano i limiti accettabili per avvelenamento da piombo. Questo può essere direttamente attribuito a una fonderia di proprietà americana presente nella cittadina dal 1922.

    Lago Karachay, Russia

    Lake Karachay, Russia

    Secondo un rapporto del Worldwatch Institute, relativa ai rifiuti nucleari, Karachay, in Russia, è il luogo più inquinato della Terra. È stato usato dall’Unione Sovietica come sito nucleare e ora il livello di radiazione è così alto che è sufficiente un’ora di esposizione per essere colpiti in modo letale.

    Haiti

    Haiti

    La nazione di Haiti una volta era ricoperta per il 60% da boschi. Oggi solo del 2%. Questa foto mostra un aereo sulla frontiera tra Haiti (a sinistra) e la Repubblica Dominicana (a destra). Haiti ha autorizzato il taglio dei suoi alberi fino alle sue frontiere. E con il recente devastante terremoto, la situazione ambientale dell’isola è peggiorata.

    Kabwe, Zambia

    Kabwe, Zambia

    Le colline del Kabwe, in Zambia, sono bagnate da piombo e cadmio dopo decenni di estrazione e lavorazione di questi materiali. I bambini hanno concentrazioni di piombo da cinque a dieci volte quello consentito secondo l’US Environmental Protection Agency e la terra è contaminata in modo tale che nulla può essere coltivato.

    Appalachia, West Virginia

    Appalachia, West Virginia

    La rimozione delle cime dei monti è la pratica più irrispettosa e distruttiva nei confronti dell’ambiente. Quest’attività è svolta dalle industrie di carbone che rimuovendo la crosta più alta cercano di arrivare al materiale nero sottostante. Tutto questo è successo nella zona ovest della Virginia, in Appalachia dove sostanzialmente tutti i torrenti ed i fiumi della regione sono inquinati.

    Dzerzhinsk, Russia

    Dzerzhinsk, Russia

    Il Guinness dei primati ha nominato Dzerzhinsk la città più inquinata chimicamente sulla Terra e nel 2003 il suo tasso di morte ha superato il tasso di natalità del 260%. Più di 300 000 tonnellate di rifiuti chimici sono stati impropriamente gettati in questa zona tra il 1930 e il 1998.

    Bacino di Riachuelo, Argentina

    Riachuelo Basin, Argentina

    Il bacino del Riachuelo è un corso d’acqua il cui nome è sinonimo di inquinamento. Più di 3 500 fabbriche sono impiantate lungo le rive del fiume. Un paesaggio che include molte tubazioni di scarico illegali che gettano materiale direttamente nel fiume e 42 discariche aperte.

    Vapi, India

    Vapi, India

    Seduto all’estremità meridionale di una cintura di 400 chilometri di percorso di zone industriali, la città di Vapi, in India, è un luogo di scarico per le sostanze chimiche di ogni genere. I livelli di mercurio nelle acque sotterranee sono 96 volte superiori ai livelli di sicurezza e metalli pesanti sono presenti nell’aria e nei prodotti locali.

    Lo spazio

    Lo spazio

    Che ci crediate o no, anche lo spazio è inquinato. Si stima che circa 4 000 000 di dollari di detriti spaziali, i dadi, bulloni, metallo e carbonio, anche un veicolo spaziale complesso, sono attualmente in orbita intorno alla Terra, minacciando i satelliti, la comunicazione e anche le vite dei nostri astronauti.