Città più care d’Italia: vince Aosta, ultima Siena

Spesa al supermercato: Aosta la più cara
Spesa al supermercato: Aosta la più cara

Secondo un’indagine del Codacons, condotta insieme al sito spesafacile.com, la città più cara d’Italia è Aosta. L’associazione di consumatori ha stabilito che andare al supermercato nel capoluogo valdostano, infatti, costa di più che in tutte le altre province d’Italia: per fare la spesa si può arrivare a spendere fino a 800 euro in più all’anno.

Potrà sembrare strano, ma inaspettatamente all’ultimo posto non c’è una città del Sud, bensì Siena, che si aggiudica il primato di provincia più economica, con un 28% in meno rispetto alla prima. Infatti, per acquistare il paniere di beni individuato, nella provincia della Toscana si spendono soltanto 49,83 euro contro i 63,83 euro di Aosta, ossia ben 14 euro in meno. La differenza non è enorme, ma in tempo di crisi le famiglie italiane si aggrappano a tutto pur di risparmiare.

Il paniere è composto da un totale di 28 beni, rappresentativi della spesa settimanale tipo di una famiglia media italiana. Tra i prodotti contemplati ci sono diversi generi alimentari come latte, uova, pane, pasta e carne, ma anche beni legati alla pulizia della persona come sapone, dentifricio e detersivo. Ma la cosa più sorprendente è che alcuni prezzi sono estremamente diversi a seconda della città.
Ad esempio un kg di riso può costare 1,50 euro a Potenza e 4,84 euro a Nuoro (+220%), mentre il tonno in scatola (confezione da 3 x 80 gr) passa da 1,80 euro di Siena a 4,49 euro di Aosta (+149%): una differenza talmente alta è davvero inspiegabile!

Scorrendo la classifica, al secondo posto troviamo la provincia di Verbano-Cusio-Ossola, mentre sul gradino più basso del podio c’è quella di Nuoro. Da notare che tra le città meno convenienti ci sono ben tre province della Lombardia (Lecco, Varese e Sondrio) e tre del Piemonte (Novara, Vercelli e Verbano Cusio Ossola).
Al contrario tra le città più economiche figurano molte province del Sud: al secondo posto si piazza infatti Vibo Valentia e al terzo Potenza.

E pensare che qualche mese fa aveva fatto scalpore un’indagine americana che assegnava a Milano il primato di città più cara del mondo per i turisti, piazzandosi davanti a Londra, Parigi e New York. Cosa direbbero adesso se scoprissero che fare la spesa è più costoso ad Aosta che a Milano?