Londra green: la capitale inglese si tinge di verde

da , il

    Londra green: la capitale inglese si tinge di verde

    Più di 8 milioni di abitanti, un clima propizio allo smog, aeroporti che funzionano a pieno regime. Sicuramente Londra non dà l’impressione di essere una città ecologica. Eppure la capitale inglese si sta convertendo sempre di più alla green attitudine.

    L’impressione che abbiamo di Londra non è di certo quella di una città verde, invece la capitale del Regno Unito sta iniziando finalmente a prendere le giuste decisioni in termini di ecologia.

    Per esempio è stata fissata una tassa particolarmente salata che limita la circolazione delle macchine ed i trasporti pubblici rispettano maggiormente l’ambiente.

    Se si parla di coscienza verde si parla anche di turismo responsabile e a questo proposito le capitali europee si stanno adattando promuovendo diverse iniziative verdi.

    Anche la capitale inglese sta mettendo in moto una serie di proposte davvero green: i treni con ridotto impatto di CO2, ristoranti che offrono prodotti locali e biologici, un marchio speciale per gli hotel dalle strutture ecologiche.

    Un hotel ha già iniziato il suo percorso verde, l’Hotel Savoy, che riaprirà i battenti il prossimo 10 ottobre, offrirà alla clientela un maggiordomo ecologico.

    Adesso potete visitare Londra senza mettere le mascherine anti smog!

    Londra, la capitale sempre più green

    Londra è una città naturalmente verde, ma la densità di popolazione e l’industrializzazione hanno preso il sopravvento devastando la parte green della capitale. Negli ultimi anni le cose sono cambiate, si possono fare dei bei pic nic nel bel mezzo della città oppure passeggiare lungo i laghetti dove le papere fanno il bagno. La capitale inglese ha messo a disposizione dei cittadini 6000 biciclette. Insomma, tante iniziative previste anche per il futuro.

    Otto parchi reali a due passi dal centro

    Ci sono ben 8 parchi realia Londra, il più grande ha una superficie du 10 km2, il Richmond Park, mentre il più piccolo, il Green Park, ha 19 ettari. La parola piccolo non è decisamente adatta! I parchi sono equipaggiati di sdraio dove gli inglesi fanno la loro pausa lavorativa. Proprio il Green Park è a due passi dal quartiere chic di Piccadilly ed i suoi negozi!

    Animali a spasso nei parchi londinesi

    Nei parchi sono state piantate numerose querce dove piccoli scoiattoli sgambettano su e giù dai rami. Al Richmond Park si possono intravedere addirittura dei cervi che si possono trovare anche al Greenwich Park. Immaginare questo genere di animali nel bel mezzo di Londra è difficile, ma vero!

    Piaceri acquatici

    Le grandi attrazioni dei parchi sono le barche e i pedalò. Al Regent’s Park, al Hyde park e al Greenwich Park ci sono dei club chiamati boathouse dove poter prendere in affitto un’imbarcazione e visitare Londra da un angolo decisamente insolito.

    Le scelte giuste per un turismo responsabile

    Il turismo responsabile è particolarmente alla moda a Londra. Una nuova tendenza nella capitale inglese sta nel modo di mangiare e soprattutto nell’essere locavori. Parola sconosciuta a molti di noi, che significa alimentarsi in ristoranti che propongono solo piatti locali che necessitano poco trasporto, massimo 160 km.