Cosa vedere a New York in 3 giorni

da , il

    Avete deciso di fare un tour negli Stati Uniti e volete sapere cosa vedere a New York? Se state scegliendo gli itinerari per visitare New York siete nel posto giusto! Nella Grande Mela ci sono davvero tanti luoghi da visitare e tante cose da fare. In più, grazie alla New York pass, una tessera turistica ideata per visitate oltre 80 attrazioni della città di New York, potrete risparmiare anche tempo e denaro. Quali posti visitare, cosa vedere a New York in 3 giorni? Ecco quache idea.

    In soli cinque distretti, New York racchiude alcuni delle attrazioni e dei monumenti più conosciuti del mondo. A Manhattan è possibile ammirare Times Square e Central Park l’Empire State Building, e il Metropolitan Museum of Art. Ma anche gli altri quattro quartieri (The Bronx, Brooklyn, Queens e Staten Island) racchiudono mete che val la pena visitare. Ecco un piccolo tour per vedere le principali attrattive di New York in tre giorni.

    Come potete immaginare, vista la vastità della City, è impossibile riuscire a vedere tutto della Grande Mela in un solo week end di tre giorni, non basterebbe forse un mese! Però, con un itinerario ragionato si può andare alla scoperta delle principali attrazioni di New York City.

    Primo giorno: Midtown

    Iniziamo questo tour di New York ammirando il panorama della city, lo Skyline è suggestivo e iconico: i grattacieli di Manhattan sono oltre 200, anche se i grattacieli più alti del mondo non sono a New York. Per osservare meglio questa vastità di edifici si piò salire sull’Empire State Building e in cima al Rockefeller Center. A questo punto vi meritate una passeggiata a Times Square. Qui, 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana, le luci, i grandi schermi e la folla vivace che anima la piazza incarnano perfettamente lo spirito di questa città che non dorme mai. Visitarla la zona pedonale dopo il tramonto è una esperienza suggestiva, potete dedicarvi allo shopping o mangiare in uno dei ristoranti popolari della 46th Street. Da Times Square, a soli 15 minuti a piedi, in direzione nord sulla Sixth Avenue, si passa in luoghi classici come il Rockefeller Center e Radio City Music Hall, fino a giungere al Museum of Modern Art (MoMA), dove si può visitare una delle più belle collezioni di arte contemporanea al mondo. Se amate gli spettacoli teatrali e i musical, allora non potete perdervi uno show a Broadway. Visitate il TKTS Discount Booth a Times Square per trovare biglietti scontati per i vostri spettacoli preferiti e godere di una splendida vista dalla cima delle scale rosse.

    Secondo giorno: Upton, Bronx e Queens

    L’Upper East Side è il regno del lusso e dell’eleganza chic e raffinata di New York. A due passi da Central Park, servitissimo dalle metro, architettonicamente impeccabile, qui si trovano hotel e palazzi signorili, ma anche una serie di Musei da visitare assolutamente: dal leggendario Museum Mile al Metropolitan Museum of Art (East 82nd Street) che ospita collezioni d’arte permanenti e mostre a tempo limitato. Se amate l’are moderna non potete non fare una tappa al Solomon R. Guggenheim Museum (89th Street). Il viaggio prosegue fino a East 104th Street, dove El Museo del Barrio vi farà immergere nell’arte caraibica, latino e latino-americana. Per immergervi nella natura più selvaggia, raggiungete lo zoo del Bronx (nell’omonimo quartiere), il più grande di tutto il Nord America. Qui sono ospitati 6.000 animali che rappresentano più di 600 specie. Da visitare il Rainey Memorial Gates e la Fontana di Rockefeller. Chi visita il Bronx troverà che è anche un paradiso per gli appassionati della flora. Il Giardino Botanico di New York, che si trova in un’altra sezione del Bronx Park, è un monumento storico nazionale, e nei suoi 250 ettari ci sono più di 1 milione di piante. Nel Queens non mancate di vedere Unisphere è un globo gigante simbolo del luogo che si trova nel Flushing Meadows Park. Accanto si trova il Queens Museum of Art.

    Terzo giorno: Lower Manhattan, Brooklyn e Staten Island

    Il ponte di Brooklyn è stato per molto tempo il ponte sospeso più lungo del mondo (fu completato nel 1883). Anche se questo record è stato da tempo superato, il ponte è ancora una struttura iconica e un simbolo ispiratore della capacità dell’uomo di inventare e realizzare. È possibile attraversarlo in entrambe le direzioni, potete prendere la metropolitana per Brooklyn Heights, uno dei quartieri più pittoreschi della città, e poi potete tornare verso Lower Manhattan, scattare foto del centro e del porto di New York. Potete anche prendere il Traghetto per Staten Island, un servizio gratuito per il trasporto di passeggeri, che si svolge tra l’isola di Manhattan e Staten Island. Potrete godere, infine, della visione ravvicinata della Statua della Libertà a New York Harbor, il vero simbolo indiscusso di New York.