Viaggi sulla Luna: NASA e Gowalla unite per scoprire il nostro satellite

da , il

    Viaggi sulla Luna: NASA e Gowalla unite per scoprire il nostro satellite

    In attesa del 2016 quando i turisti potranno andare nello spazio a bordo di un Boeing, gli amanti d’astronomia potranno immaginare un fantastico viaggio nell’universo grazie a Gowalla con cui la NASA ha stretto un accordo per creare Alla ricerca delle rocce lunari, un gioco per conoscere più da vicino i segreti della Luna.

    Ricordate Gowalla, l’applicazione per iPhone per visitare virtualmente le città? Bene, adesso questa applicazione per metà gioco e per l’altra guida turistica, collaborerà con la NASA alla scoperta della Luna. Un viaggio virtuale nello spazio verso i segreti dell’universo.

    Probabilmente non tutti amano l’astronomia, ma non si può rimanere indifferenti di fronte all’immensità e ai misteri dello spazio. Magari i documentari sono un po’ ‘noiosi’ e allora perché non sfruttare gli strumenti tecnologici più di moda? Avranno pensato questo i tecnici della NASA quando hanno deciso di collaborare con Gowalla, l’applicazione per iPhone che permette di girare il mondo non allontanandosi mai da casa.

    NASA e Gowalla hanno creato ‘Alla ricerca delle rocce lunari‘, un vero percorso, una caccia al tesoro, scoprendo ancora di più la Luna.

    La tecnologia, e in particolare l’uso internet e dei social network, permette alla NASA di far godere a fanatici dello spazio una vasta gamma di programmi educativi e di intrattenimento.

    Un’interazione completa, sfruttando i canali giornalmente visitati dai cybernauti, dal momento che si possono anche leggere i messaggi postati su twitter dagli astronauti (in particolare da AstroMike), si contribuisce a mappare la luna, si partecipa a progetti di ricerca e, per ora, si guadagnano rocce lunari virtuali, tute spaziali e shuttle.

    I partecipanti possono accumulare rocce lunari visitando le esposizioni di sassi provenienti dal nostro satellite presso le varie location NASA, sparse in tutto il mondo ( ma non in Italia). I premi si ottengono registrandosi presso i centri per i visitatori dell’agenzia spaziale americana ( un vero e proprio check-in) e in oltre 400 musei, acquari e altre organizzazioni che appartengono alla NASA’s Museum Alliance.

    I cacciatori di Gowalla posso anche guadagnare un Pin NASA sul loro virtuale passaporto Gowalla solo dopo aver collezionato 3 altri oggetti, e le prime 100 persone a scoprire il Pin vinceranno una vera mappa de ‘Alla ricerca delle rocce lunari’.

    Il servizio permetterà dunque di scoprire qualcosa in più sul misterioso universo, avvicinando la gente ai segreti dello spazio, utilizzando un’applicazione che già conta migliaia di utenti.

    Scoprite di più sul sito della NASA.