Succede solo in Giappone: stranezze, invenzioni geniali e assurdità dal Sol Levante

da , il

    Succede solo in Giappone: anche se consideriamo l’Italia un paese indiscutibilmente ricco di amabili contraddizioni e non neghiamo che pure gli Americani non scherzano in fatto di leggi assurde e poco utili, tuttavia esiste un paese che batte entrambi in termini di bizzarrie ed è appunto il Giappone. Dalla lontanissima isola del Sol Levante, ci giungono foto e video, pubblicati nei meandri della rete da appassionati e turisti, a testimonianza della genialità di questo popolo, che talvolta degenera in attacchi di follia creativa.

    Innanzitutto, prima di avventurarci alla scoperta delle stranezze made in Japan, è importante partire da un assunto: nel remoto paese del Sol Levante tutto quello che qui, in occidente, abbiamo soltanto immaginato, là esiste da tempo immemore. Come se fosse un mondo del futuro, il Giappone sorprende sempre, in positivo o in negativo, e non può che lasciare un segno indelebile.

    Ma veniamo a noi. E alla follia nipponica.

    Una delle prime cose che colpisce del Giappone è quell’estetica da cartone animato, spesso infatti non solo i pulmini della scuole, ma anche i vagoni dei treni o delle metropolitane sono totalmente dipinti con i personaggi tipici dei cartoon giapponesi; pensate esiste addirittura una sala d’aspetto di un aeroporto con un arredo totalmente marchiato Hello Kitty, con tanto di sedili rosa e impresso il volto della gattina più famosa del pianeta. In commercio si trova persino una marca di profilattici che ha la confezione ricoperta di piccoli orsetti e pulcini colorati (e siamo certi non sia un prodotto per bambini!).

    Quotidianamente anche il bento (quella che noi chiamiamo schiscetta) viene preparato disponendo il cibo nel contenitore a forma di orsetti, personaggi dei manga, così da renderlo gradevole alla vista oltreché al gusto. Guardate nella fotogallery qui sopra, troverete una tazza di caffè con un marsh mallow all’interno a forma di gattino bianco…è davvero dolcissimo!

    Ma la mania kawaii dei giapponesi non si ferma qui: passeggiando per le città vi capiterà facilmente di imbattervi in auto gialle a forma di Pokemon con tanto di orecchie! Per le vie di Tokyo, la follia va ancora oltre e vi può persino capitare di incontrare un uomo che sfreccia sulla sua bicicletta vestito da Candy Candy, un total look che non perde di vista nemmeno un dettaglio! I giapponesi si sa, hanno la mania dei travestimenti, per questo è facile vedere pupazzi, robot di ogni genere, persino cani che portano a spasso cani (veri), in giro a qualsiasi ora del giorno e della notte.

    E’ indubbiamente un popolo colorato, bizzarro, ricco di stranezze, perciò non spaventatevi se un uomo si ostina a voler far salire un maxi panda di peluche su un vagone del treno, aiutato da due controllori, nonostante le possibilità che vi entri siano pari a zero, per via delle sue dimensioni esagerate.

    Non stupitevi nemmeno se al supermarket doveste scontrarvi con un strana colonna, che in realtà è la zampa di un maxi Godzilla; se tra le patatine doveste trovare le Pringles al gusto di granchio o alghe marine, o se nel banco frigo i vostri occhi dovessero incontrare quelli di Putin….qui esiste lo yogurt al gusto Putin!

    Infine non preoccupatevi se dinanzi a certi segnali stradali vi doveste accorgere di non conoscerne il significato….certi segnali esistono soltanto qui, come quello giallo con Totoro e la chiava di Sol: fate attenzione, perché lungo quella strada l’asfalto è costruito in maniera tale che suoni la canzoncina del cartone animato, al passaggio delle auto!

    Non siete ancora convinti che il Giappone batta Italia e USA in quanto a stramberie?

    Allora, non perdetevi la fotogallery ‘Succede solo in Giappone’, che trovate qui sopra.