Visitare Amsterdam in tre giorni: cosa vedere da Piazza Dam ai mercatini

[multipage]

Amsterdam
Amsterdam

Visitare Amsterdam in tre giorni: cosa vedere da Piazza Dam ai mercatini? Come lasso di tempo, tre giorni nella capitale olandese sono perfetti: chiese, musei, monumenti, palazzi, canali, case galleggianti e ancora i coffee shop, la casa di Anna Frank, quella di Rembrandt, il Museo Van Gogh, e quell’irresistibile atmosfera tipica della capitale olandese, con biciclette ovunque e gli alberi che si specchiano lungo i corsi d’acqua. Amsterdam è una città facile da visitare con i bambini, perchè si gira facilmente a piedi ed è molto pittoresca: ma è splendida anche da girare in coppia, perchè nasconde molti angolini romantici, oppure in gruppo con gli amici, per sfruttare appieno la frizzante vita notturna. Ecco i nostri consigli—>[/multipage]

[multipage]
Biglietti e carte museo

Museum card
Museum card

La cosa migliore da fare per visitare Amsterdam è acquistare subito due carte indispensabili. Appena arrivati, approfittate del nuovo biglietto all in one, acquistabile direttamente in aeroporto (quello valido tre giorni costa 20.85 euro): vi permetterà di girare su tutti i mezzi pubblici e di utilizzare il treno da e per l’aeroporto. E poi non dimenticate la Museumkaart, la Carta dei Musei: esiste in diverse varianti, giornaliera, settimanale o annuale. Se non vi lasciate scoraggiare dalla chiusura dei coffee shop agli stranieri, allora ecco un itinerario studiato su misura per voi: potete farlo comodamente in tre giorni, oppure abbreviarlo se avete meno tempo. L’importante è che sfruttate il vostro tempo ad Amsterdam camminando, godendovi il placido scorrere dei canali e scoprendo i palazzi alti e stretti della Venezia del nord.
[/multipage]

[multipage]
Piazza Dam

amsterdam-palazzo-reale-in-piazza-dam
amsterdam-palazzo-reale-in-piazza-dam

Il primo giornno, se arrivate in treno, probabilmente vi fermerete alla Stazione Centrale, a due passi da Piazza Dam, il salotto della città: qui si affacciano la Neuwe Kerk e il Palazzo Reale, c’è l’obelisco dedicato alle vittime della Seconda Guerra Mondiale e soprattutto la piazza è un luogo di ritrovo per artisti di strada.
[/multipage]

[multipage]
I canali

Amsterdam canali
Amsterdam canali

Potete quindi decidere di fare una crociera lungo i canali di Amsterdam: è il modo più comodo e veloce per avere un primo impatto della città e dei suoi monumenti più famosi e potete scegliere tra quelle diurne oppure quelle più romantiche di sera.
[/multipage]

[multipage]
I musei

Museo Van Gogh
Museo Van Gogh

Nel pomeriggio, iniziate il giro dei musei: il primo non può che essere il Museo Van Gogh, la più grande raccolta di opere del maestro. E la sera? A voi la scelta, ma io vi consiglio di partire dal classico quartiere a luci rosse: è in centro, è pieno di locali e almeno vi levate l’ansia una volta per tutte di doverci passare.
[/multipage]

[multipage]
La casa di Anna Frank

stanza-anna-frank
stanza-anna-frank

All’inizio della seconda giornata ad Amsterdam, soprattutto se riuscite ad alzarvi presto, mettetevi in coda per visitare la Casa di Anna Frank, presa sempre di mira dai turisti.
[/multipage]

[multipage]
Rijksmuseum

Rijksmuseum
Rijksmuseum

Visto che siete ancora freschi, conviene visitare il Rijksmuseum, il più grande di tutta l’Olanda dove sono raccolte le opere dei pittori fiamminghi. Poi per rilassarvi avete due alternative: il mercato dei fiori (Bloemenmarkt) oppure il più famoso mercatino delle pulci di Amsterdam, Waterlooplein.
[/multipage]

[multipage]
Leidseplein

Leidseplein
Leidseplein

Come passare la seradel vostro secondo giorno ad Amsterdam nel migliore dei modi? Se volete divertirvi scegliete la zona di Leidseplein, piena di locali, coffee shop, teatri, cinema e locali.
[/multipage]

[multipage]
La casa di Rembrandt

Casa di Rembrandt
Casa di Rembrandt

Non potete partire da Amsterdam senza aver visitato la Casa di Rembrandt in Joedenbreestraat: è una tipica casetta dalle imposte rosse dove il pittore visse e lavorò tra il 1639 e il 1660.
[/multipage]

[multipage]
Stedelijk Museum

JHML1209-0354
JHML1209-0354

Se avete ancora la forza, lasciate il terzo giorno per la visita dello Stedelijk Museum, dedicato all’arte moderna e contemporanea dal 1850 ai giorni nostri. Ci sono Picasso, Chagall, la pop art, solo per farvi alcuni esempi.
[/multipage]

[multipage]Vondelpark

amsterdam-vondelpark
amsterdam-vondelpark

E se volete rilassarvi prima della partenza, il Vondelpark è il parco cittadino più esteso dove sedersi per un caffè all’aperto.
[/multipage]

[multipage]
Amsterdam in bici

Amsterdam in bici
Amsterdam in bici

Se avete tempo, in uno dei tre giorni potete anche noleggiare una bicicletta per girare Amsterdam. E’ il modo più veloce e simpatico e vi consente spostamenti rapidi e sicuri lungo le chilometriche piste ciclabili. Per un giro lungo la vecchia Amsterdam, andate nel quartiere Da Jordaan, pieno di canali e casette tipiche verticali. Se per caso vi viene fame, approfittate dei tanti chioschetti che troverete ovunque per fare il pieno di patatine fritte e se avete voglia di dolce, la cosa migliore è lo Stroopwafel appena fatto e grondante di caramello caldo (lo trovate in tutti i mercati).
[/multipage]

[multipage]
Lo shopping ad Amsterdam

Shopping ad Amsterdam
Shopping ad Amsterdam

E lo shopping? Ad Amsterdam troverete di tutto da comprare, ma i souvenir tipici vanno sai classici zoccoli di legno alle porcellane ai bulbi di tulipani. Potete anche portarvi a casa del formaggio, il classico Gouda arancione, oppure ecco un indirizzo curioso: si chiama Christmas World (in Nieuwezijds Voorburgwal 137-139) ed è un negozio che 365 giorni l’anno vende solo ed esclusivamente decorazioni natalizie.
[/multipage]

[multipage]
Sfoglia la gallery con le più belle immagini di Amsterdam

[galleria id=”6167″]
[/multipage]