Sciopero dei trasporti il 27 gennaio: fermi aerei, treni e mezzi locali

da , il

    Sciopero dei trasporti il 27 gennaio: fermi aerei, treni e mezzi locali
    [fotoda nome="AP/LaPresse"]

    Ci sarà uno sciopero dei trasporti il 27 gennaio prossimo: l’anno nuovo inizia sotto il segno dello stop per aerei, treni, traghetti e mezzi locali in tutta Italia, con orari e modalità diverse che, nella maggior parte dei casi, protrarrà l’astensione per 24 ore. Vediamo insieme cosa succederà, se ci sono fasce protette e soprattutto chi coinvolge lo sciopero.

    Intanto, parto segnalandovi che la stagione degli scioperi inizia venerdì 13 gennaio con un fermo di 4 ore, dalle 12 alle 16, che coinvolgerà le compagnie aeree aderenti al Cub e il personale degli aeroporti.

    Ma la giornata peggiore, per chi deve spostarsi, sarà proprio venerdì 27 gennaio con lo sciopero generale dei trasporti in tutto lo Stivale.

    Dunque, stando a quel che segnala il sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, lo sciopero di 24 ore riguarderà le seguenti categorie:

    • Piloti gruppo Meridiana Fly
    • Aerei e treni: dalle h 21 del 26 gennaio alle h 21 del 27 gennaio
    • Trasporto locale: modalità differenti a seconda della città, con fasce protette
    • Traghetti per le isole maggiori: stop da 1 ora prima delle partenze del 27 gennaio

    Durante la stessa giornata, sciopereranno per 4 ore – dalle 13.30 alle 17.30 – anche gli assistenti di volo Alitalia-Cai e il personale delle società aeroportuali degli aeroporti di Roma Fiumicino e Ciampino.

    Vi anticipo inoltre che il 13 febbraio incroceranno le braccia per 4 ore – dalle 10 alle 14 – i dipendenti di Air France KLM all’aeroporto di Milano Malpensa.