Scavi di Pompei vietati ai minori? In mostra affreschi erotici

da , il

    Gli scavi di Pompei sotto le stelle. Porte aperte ai turisti dalle 20.00 alle 2.00 di mattina, tra sabato 15 e domenica 16. L’iniziativa si inserisce nell’ambito della Notte dei Musei, la manifestazione che coinvolge tutte le regioni d’Italia e molti paesi europei. Ma la vera novità è che la visita agli scavi di Pompei avrà un risvolto hard!

    Scavi di Pompei hard grazie all’apertura delle Terme Suburbane, famose proprio per i dipinti erotici. Sedici pannelli che rivestono le pareti dello spogliatoio delle antiche Terme, di cui solo otto sono oggi visibili, degli altri restano solo alcune tracce. Sui pannelli sono rappresentate diverse scene di sesso, alcune anche molto spinte. Prestazioni sessuali e posizioni del kamasutra che, secondo le ricostruzioni degli studiosi erano una sorta di catalogo del mercimonio che avveniva proprio all’interno delle Terme.

    Sorprendente è un dipinto raffigurante una scena d’amore tra due donne. Una delle poche testimonianze di amore saffico degli antichi romani giunta sino ai nostri giorni.

    Un percorso di suoni e di luci porterà il visitatore alla scoperta di questa meraviglia archeologica: è ‘Venere alle terme’, l’iniziativa inaugurata proprio in occasione della Notte dei Musei e che continuerà durante tutta l’estate.

    Dopo la kermesse pasquale che ha portato i turisti ad assaporare i cibi di 2000 anni fa nella suggestiva cornice degli scavi archeologici, questa è un’altra particolare iniziativa che il Commissario straordinario Marcello Fiore sta portando avanti per rilanciare Pompei.

    Chi volesse approfittare dell’opportunità dovrà necessariamente prenotare, ma attenzione: le visite sono vietate ai minori!