Rifugi alpini in Piemonte: arriva il marchio di qualità

da , il

    Rifugi alpini in Piemonte: arriva il marchio di qualità

    Buone notizie per tutti gli amanti di escursioni montagna e itinerari di trekking, con pernottamento notturno incluso: i rifugi alpini in Piemonte, regione che offre moltissimi sentieri alpini, saranno presto dotati di un proprio marchio di qualitàOspitalità italiana‘, che ne certificherà l’attenzione dal punto di vista ambientale, della valorizzazione del territorio e della diffusione della cultura di montagna.

    Camminare in montagna piace: alle famiglie, agli escursionisti provetti, agli ex alpini, ai gruppi scout, ai semplici appassionati che partendo da sentieri relativamente semplici scoprono la bellezza dello scarpinare ad alta quota. Piace così tanto che addirittura si è deciso di importalo in città, con la Giornata del trekking urbano!

    Ma il momento più bello è proprio quando si arriva in vetta, sudati e affaticati, sapendo di essersi lasciati chilometri alle spalle per godere non solo del panorama, ma anche del punto di approdo di ogni montanaro: il rifugio alpino.

    Caldi, accoglienti, spesso con ottimi ristoranti, i rifugi rappresentano lo scoglio in mezzo al mare a cui si aggrappano tutti gli escursionisti in giro per i sentieri, diventando spesso luoghi di incontro, confronto, amicizie e racconti sulle cime.

    Entro l’estate 2011, il Piemonte, regione che conta un gran numero di rifugi alpini, rilascerà le prime certificazioni ufficiali di qualità: una volta testato, il marchio verrà esteso anche alle altre regioni italiani che aderiscono al marchio ‘Ospitalità Italiana’, rilasciato dalla Camera di Commercio.

    Anche perchè, se 10 anni fa i pernottamenti nei rifugi erano 18.300, oggi sono più che raddoppiati, arrivando agli attuali 45mila.