Quattordicesima tappa Giro d’Italia 2011: da Lienz al Monte Zoncolan

da , il

    Sabato 21 maggio continua la corsa per la maglia rosa tra Lienz e il Monte Zoncolan. La quattordicesima tappa del Giro d’Italia 2011 vede i corridori tornare dall’Austria all’Italia, passando per le province di Belluno e di Udine. Prosegue così la gara lungo percorsi di alta montagna, che mette alla prova i corridori con le salite e i tornanti delle Dolomiti.

    La tappa di rientro in Italia parte da Lienz, capoluogo del Tirolo orientale e famosa non solo per la bellezza della sua posizione e delle montagne circostanti, ma anche per il Castello Bruck, oggi sede di un museo nel quale è dedicata una sezione alle creature della notte, ovvero i pipistrelli.

    Scendendo verso ovest, il 94° Giro d’Italia passa il confine e rientra in Italia, percorrendo alcuni chilometri nella provincia di Bolzano, per poi passare in Veneto attraverso i Passi di Monte Croce Comelico e di Sant’Antonio.

    Ritorna poi in Friuli-Venezia-Giulia valicando il Passo della Mauria e toccando Forni di Sopra e Forni di Sotto, due comuni vicini il primo dei quali segna l’ingresso al Parco Naturale delle Dolomiti Friulane. Forni di Sotto è il più piccolo dei due comuni e nel ’44 venne distrutto da un incendio per mano dei tedeschi.

    Ad Ampezzo, i corridori passeranno attraverso il suggestivo borgo e i boschi di conifere che lo circondano. Nei pressi del paese sorge Sauris, famosa per il suo prosciutto affumicato e affiancata da un lago al quale vale la pena fare una bella gita.

    La tappa termina presso il Monte Zoncolan, alto m1750 e raggiungibile dalla strada tra Ovaro e Sutrio, luoghi conosciuti per la loro tradizione della lavorazione del legno. La strada per il monte è piuttosto faticosa da salire in bicicletta e per questo è stata nominata Kaiser e il monte stesso il Mostro. Sicuramente sarà una bella sfida per i corridori, ma il panorama che si ammira dalla cima li premierà della fatica.