Negozi di torrone in Italia: ecco i migliori

Negozi di torrone in Italia
Negozi di torrone in Italia

Quali sono i migliori negozi di torrone in Italia? Dalla Lombardia alla Sicilia, il nostro paese è pieno zeppo di piccole botteghe artigianali, pasticcerie e laboratori del gusto dove perdersi tra dolci profumi, frutta secca, albume e miele. Se a Natale avete voglia di qualcosa di tipico, allora avete davanti due scelte: un tour tra le cioccolaterie migliori d’Italia oppure un itinerario che si snoda alla ricerca del miglior torrone. Fermo restando che potete sempre conciliare le due cose, ma poi non lamentatevi che a Natale si ingrassa!

Si dice Natale e la mente corre subito ai due dolci che, per tradizione, vengono considerati i principi della tavola: il panettone e il pandoro, ormai rintracciabili ovunque sotto qualunque forma e con ogni decorazione possibile e immaginabile. Ma c’è un altro dolce della tradizione, forse meno famoso ma altrettanto nobile: sua maestà il torrone.

Così delicato e dolce nel gusto, ma a rischio di dentista per la sua consistenza spesso dura, la stecca ha un evento ormai famoso che ne celebra la bontà: la festa del torrone a Cremona, patria di questo alimento a base di mandorle, nocciole, cioccolato, pistacchi, arachidi e che, secondo la tradizione, proprio qui fu inventato nel 1441.

Tra tutti i dolci di Natale, il torrone è probabilmente quello più versatile, a cui si fa fatica a rinunciare: a fine pasto, magari con un buon caffè o un amaro digestivo, come dire di no a un bianco quadratino di delizia da far sciogliere lentamente in bocca?

Seguiteci allora in questo tour gastronomico tra i migliori negozi di torrone in Italia: regione per regione, vi sveliamo indirizzi e consigli su dove trovare la bianca delizia per allietare la vostra tavola di Natale.

Comprare il torrone in Sicilia

Comprare il torrone in Sicilia
Comprare il torrone in Sicilia

Avete deciso di passare il Natale in Sicilia, tra cassate e presepi? Beati voi, che potrete fare incetta di buonissimo torrone.

Ecco dove:

  • Geraci 1870, via Pulci 10714, Caltanissetta: qui si trova il torrone a base di mandorle d’Agrigento e pistacchi di Bronte ma anche i torroncini alle mandorle ripieni di crema alle mandorle e ricoperti di cioccolato fondente.
  • Caffè Sicilia, c.so Vittorio Emanuele 125, Noto: imperdibile il classico alle mandorle morbido, disponibile anche nella versione abbrustolita, oppure il Blu Noto, con mandorle e chicchi di caffè giamaicano Blue Mountain.
  • Sicillfrutti, v.le Regina Margherita 113, Bronte: nella patria dei pistacchi più buoni del mondo, provate il 4 frutti, a base di mandorle, noci, pinoli, pistacchi e miele di zagara.

Negozi di torrone in Piemonte

Antica torroneria piemontese
Antica torroneria piemontese

Il Piemonte è terra di buongustai e ha una ricchissima tradizione pasticcera: basti pensare ai gianduiotti, al bicerin e all’arte cioccolatiera per capire di cosa stiamo parlando. Ma anche col torrone i piemontesi se la cavano molto bene.

Ecco dove andare per i vostri acquisti natalizi:

  • Antica Torroneria Piemontese, Sinio D’Alba, loc. Borgonuovo: il classico bianco friabile d’Alba, con nocciole piemontesi doc è un must ma anche i quadrotti di torrone in diverse varianti numerate da 1 a 6.
  • LAC, via V. Veneto 66, Borgo San Dalmazzo (Cn): qui c’è il torrone fatto coi pistacchi di Bronte ma andar per la maggiore è il bianco friabile del Laboratorio Artigiano del Cioccolato.
  • Davide Barbero, via Brofferio 84, Alba: è attivo dal 1883 e prepara un lingotto ricoperto di cioccolato gianduia che ha il grosso rischio di provocare assuefazione…siete avvisati!

Negozi di torrone in Lombardia

Negozi di torrone in Lombardia
Negozi di torrone in Lombardia

Dove comprare il torrone in Lombardia? La scelta è molto vasta e ardua, visto che nella bassa si trova una delle più fiorenti produzioni di torrone, rinomata nel mondo.

Ma se volete concedervi qualcosa di speciale a Natale, allora eccovi qualche indirizzo:

  • Ernst Knam, via Anfossi 10, Milano: qui lavora uno chef che ha collaborato con Gualtiero Marchesi e il top è rappresentato dalla mousse di torrone da mangiare al cucchiaio, ma se volete rimanere su qualcosa di più croccante rifatevi col cubo, con nocciole, miele e bacche di vaniglia.
  • Bandirali, via Piacenza 93, Crema: qui c’è il bianco friabile senza glucosio ma con miele di robinia e mandorle provenienti dalla pugliese Toritto, presidio di Slow Food.
  • Zilioli, via Cadorna 1, Brescia: lasciatevi tentare e acquistate il torrone da perdizione, presente nella variante friabile, morbida o ricoperta di cioccolato.

Negozi di torrone in Sardegna

Negozi di torrone in Sardegna
Negozi di torrone in Sardegna

Dopo quello cremonese, forse il torrone sardo è il più conosciuto e rinomato sia in Italia che nel resto del mondo. D’altra parte, da una regione così ricca di cultura culinaria e pasticcera, dove frutta secca e miele imperversano, non ci si poteva aspettare niente di meno.

Ecco i nostri consigli:

  • Atzori, via Sardegna 18, Tonara (Nu): qui si fa solo torrone classico, senza coperture nè utilizzo di aromi. Imperdibile il bianco friabile con miele millefiori.
  • Salvatore Pruneddu, via Porru 13, Tonara (Nu): provate tutte e 6 le versioni del classico bianco friabile ma non troppo, ai gusti di vaniglia, limone, cioccolato fondente, latte, mirto vaniglia e mirto limone.

Negozi di torrone in Campania

Negozi di torrone in Campania
Negozi di torrone in Campania

Patria di mozzarelle di bufala, pizze, pomodori e melanzane, la Campania in realtà non si limita a sfornare babà e sfogliatelle ma si dà da fare anche sul versante torrone, raggiungendo l’eccellenza in molti casi.

Un esempio?

  • Dolciaria Serio, via Roma 28, San Marco dei Cavoti (Bn): puntate tutto sul croccantino di San Marco dei Cavoti, fatto con mandorle e nocciole tritate e poi ricoperto di cioccolato fondente. Vi segnalo anche il classico torrone di Benevento, dove spiccano le mandorle di Bari e il cioccolato fondente al 72%.
  • Torronificio Di Iorio, via Roma 145, Pietradefusi (Av): hanno 25 tipi di torrone diversi, prodotti a partire dalla fine del Settecento (sì, avete capito bene!). Iniziate pure con i friabili alle mandorle o alle nocciole ma provate anche il pantorrone, prodotto Igp della zona.