Mostra d’arte in metropolitana: succede in Russia a Mosca

da , il

    Si chiama Aquarelle ed è un treno molto speciale: trasporta il meglio dell’arte russa nei vagoni della metropolitana di Mosca dislocando una mostra d’arte nella subway moscovita.

    Un viaggio che si dipana attraverso 300 km di percorso, 150 stazioni e oltre 8 milioni di passeggeri al giorno: la metropolitana di Mosca appare in continua crescita, solcata da pendolari e viaggiatori, vecchiette e passati. E appassionati d’arte.

    La subway di Mosca è infatti considerata una delle più belle al mondo, colma di una ricchezza visiva come pochi luoghi al mondo.

    Tra le città con le più belle metropolitane al mondo, Mosca vanta anche un primato in quanto a storia.

    La prima costruzione della metropolitana inizialmente era stata effettuata nel 1913, tuttavia la Prima Guerra Mondiale e la Rivoluzione del 1917 ne ostacolarono i lavori: la decisione ufficiale di costruire la metro di Mosca fu adottata dalla sessione plenaria del Comitato Centrale del Partito Comunista nel giugno 1931.

    Arte e tecnologia per un binomio di incomparabile preziosità. Il sistema di comunicazioni sotterrane a Mosca circonda il passeggero di sensazioni voluttuose, come l’interno di uno degli splendidi palazzi che contraddistinguono la storia cittadina.

    Preziosi i materiali utilizzati: granito, porfido, radonite, provenienti dagli Urali, Asia centrale, Ucraina, Caucaso e Altaj. Alla realizzazione dei progetti per la metro moscovita hanno partecipato moltissimi artisti celebri russi.

    Una curiosità? I nomi delle destinazioni sono scritti in cirillico, prestate attenzione a chiedere informazioni.

    Al momento il treno Aquarelle accoglie alcune opere provenienti dal vicino Museo Russo: ovviamente falsi d’autore che vengono proposti, tuttavia, in un incanto che trasferisce il viaggio tra le sale del museo.

    Non trovate sia un ottimo rimedio contro lo stress quotidiano?