Maribor capitale europea della cultura 2012

da , il

    Maribor capitale europea della cultura 2012

    Maribor è stata scelta dall’Unione Europea come Capitale della Cultura 2012 insieme a Guimarães. Le due città sono molto diverse fra di loro, anche perché la prima è nel cuore dell’Europa, per la precisione in Slovenia, mentre la seconda è nella parte più occidentale del continente, in Portogallo, ma sono accomunate dal fatto di trovarsi entrambe sulle sponde di un fiume e soprattutto dallo stesso compito per il 2012: mettere in mostra la propria vita culturale.

    Maribor e Guimarães prendono il posto che nel 2011 fu di Tallinn e Turku, e per tutto il 2012 avranno l’opportunità di organizzare festival ed eventi musicali, teatrali e folcloristici. Visitare la città slovena è stata addirittura inserita tra le 10 cose da fare nel 2012 dalla Lonely Planet, la bibbia dei viaggiatori. E se lo dicono loro, c’è da fidarsi!

    Maribor (in italiano Marburgo) è una città di circa 112.000 abitanti, che la rendono il secondo centro più popoloso in Slovenia, dopo la capitale Lubiana. Fino alla fine della prima guerra mondiale fece parte dell’Impero Austro-Ungarico, fu successivamente assegnata al Regno di Jugoslavia e in seguito annessa da Hitler al Terzo Reich.

    Con l’indipendenza della Slovenia nel 1991, la città attraversa un momento di declino per la perdita del mercato jugoslavo, ma nel giro di pochi anni riesce a risollevarsi grazie anche alla vicinanza con l’Austria: Maribor, infatti, si trova a pochi chilometri da Graz e il confine austriaco.

    Che cosa rende speciale Maribor? Innanzitutto ha dato i natali a Drago Jancar, uno dei più importanti scrittori sloveni viventi, ma soprattutto vi si trova il vitigno più antico del mondo, la Stara trta. La Vecchia Vite, nonostante più di quattro secoli d’età, regala ancora 25 litri di vino rosso all’anno. Il momento migliore per vederla è all’inizio di ottobre, quando si celebra la vendemmia, altrimenti puoi sempre fare un salto all’adiacente Casa della Vecchia Vite (ingresso libero da martedì a domenica).

    Da non perdere è il Festival Lent, che si tiene tra giugno e luglio, ma la cosa più bella da fare a Maribor è fermarsi nelle sue stupende piazze o sostare nella spiaggia lungo il fiume Drava: durante l’estate ci sono piscine all’aperto e anche una zona riservata ai naturisti. Se invece siete amanti del benessere, in Slovenia ci sono le terme più economiche d’Europa, e anche Maribor non fa eccezione con il complesso Fontana Terme, a soli 2 km dal centro.

    Il modo migliore per arrivare a Maribor è prendere il treno da Lubiana, dove puoi dormire in uno degli hotel più pazzi del mondo: l’Ostello Celica è un’ex prigione, con tanto di sbarre a porte e finestre, ma ogni cella è stata arredata e personalizzata da artisti provenienti da tutto il mondo.