Maltempo in Francia del Sud: 25 le vittime

da , il

    Maltempo in Francia del Sud: 25 le vittime

    Il disastro causato dal maltempo nel sud della Francia ha provocato la morte di 25 persone. In 24 ore è piovuta tanta acqua quanta normalmente ne piove in 6 mesi portando la situazione del Var, regione meridionale della Francia, a livelli drammatici. Le località più colpite sono state Draguignan e Figanières.

    Era dal 1827 che non pioveva così tanto, è stato necessario anche evacuare il penitenziario dove si trovavano circa 150 detenuti. Lo straripamento dei corsi d’acqua ha colto di sorpresa anche gli automobilisti di passaggio che hanno dovuto abbandonare le loro vetture per mettersi in salvo.

    L’inondazione di martedì scorso ha causato problemi notevoli a tutto il sud del paese. Ora, comincia il lento rientro alla normalità. Il dipartimento francese del Var, la regione più colpita, ha reso noto che ormai restano solo un migliaio di abitazioni prive di elettricità, contro le oltre 12.000 dei giorni scorsi e che le operazioni di sgombero delle strade procedono senza sosta. Resta in vigore il divieto di bere l’acqua di rubinetto, dato che sono ancora in corso i test per individuare eventuali contaminazioni delle cisterne.

    Le condizioni meteorologiche sulla zone restano incerte, anche se per oggi è atteso l’arrivo di venti da ovest, che dovrebbero allontanare le nuvole più incombenti.

    La circolazione dei treni è bloccata tra Nizza e Tolone e lo resterà almeno fino a domani. Interrotta anche l’autostrada A8, mentre ha riaperto l’aeroporto di Hyères-Tolone.

    ‘Non ho mai visto niente di simile’ ha riferito ai giornali il sindaco di Arcs, cittadina a pochi chilomentri da Marsiglia che dopo le inondazioni è rimasta isolata dal resto del Paese.