Le 10 capitali europee meno visitate

da , il

    Eravamo abituati a leggere classifiche relative alle più belle città europee, alle metropoli più vivibili del mondo, alle nazioni con la più alta qualità della vita, ma ora il motore di ricerca voli Skyscanner ha stilato una nuova tipologia di classifica. Le 10 capitali europee meno gettonate dai viaggiatori!

    Il sondaggio, che ha dato vita alla classifica delle 10 capitali europee meno gettonate, è basato sulle scelte dei viaggiatori inglesi, infatti, a stilare la classifica in questione è stato Skyscanner UK, motore di ricerca voli che ha utilizzato i dati riguardanti i suoi utenti inglesi, degli ultimi 90 giorni.

    Risultato? Le nazioni europe meno visitate sembrano essere quelle dell’Est Europa, salvo pochissime eccezioni.

    Ma vediamole una ad una.

    Al decimo posto c’è Tallin, la capitale dell’Estonia. Una città incantevole, affacciata sul mar baltico, collegata via mare con Helsinki. Città giovane, con una vita notturna intensa, tanto che ogni week end sono numerosi i ragazzi finlandesi che salpano alla volta dell’Estonia. All’interno dell’area cittadina si trovano diversi specchi d’acqua, il più importante dei quali è il Lago Ülemiste che si estende per più di 9 km².

    Al nono posto della classifica delle città europee meno visitate c’è Belgrado, in Serbia. La causa del numero ancora esiguo di turisti può essere probabilmente attribuita al conflitto bellico che ha colpito il paese non molto tempo addietro. Ma sarebbe un peccato non considerarla tra le mete turistiche degne di nota, perchè Belgrado vanta un passato culturalmente molto intenso. I primi insediamenti risargono al 4800 a.c., successimente fu Romana, Bizantina, turca dando vita ad un intreccio di culture differenti. Una stupenda descrizione di Belgrado e della Serbia in generale, tratta dai destini dei suoi abitanti, può essere letta nel romanzo ‘Il ponte sulla Drina’, dello scrittore serbo Ivo Andrić, che vinse nel 1961 il Premio Nobel per la letteratura.

    All’ottavo posto c’è la capitale della Croazia, Zagabria, mentre al settimo Kiev, in Ucraina.

    Nonostante il Governo del Montenegro stia cercando di rilanciare il turismo e, ad esempio, dall’Italia i voli diretti verso Podgorica siano diventati molto più numerosi, la capitale balcanica è in sesta posizione nella classifica.

    Al quinto posto troviamo Sarajevo, al quarto Skopje in Macedonia e al terzo, sul podio delle città meno visitate d’Europa: Lussemburgo.

    Ma le capitali meno gettonate in assoluto risultano essere Minsk in Bielorussia e Chisinau, capitale della Moldavia.

    Chisinau,al primo posto in classifica è in realtà una città molto affascinante. Posizionata al centro della storica regione denominata Bessarabia, Chisinau si erge lungo il corso del fiume Bìc. Nel 1940, il territorio bessarabiano venne annesso all’U.R.S.S. e Chisinau che fu ribattezzata in lingua russa Kishinev. Solo nel 1991, quando la Moldavia riacquistò la sua indipendenza reintroducendo la lingua moldava come lingua ufficiale, la città riprese il suo nome originale di Chisinau.