La valigia intelligente? E’ quella che ti segue in aeroporto [VIDEO]

da , il

    La valigia più intelligente? E’ quella che ti segue in aeroporto. Sì, avete capito bene: il sogno di tutti i viaggiatori che si avvera. Ovvero una valigia che ci viene dietro da sola, senza aver bisogno di essere presa, sollevata, spostata. E ovviamente non abbandonata nè dimenticata (visti i tempi che corrono, poi, è un attimo che gli artificieri ve la facciano brillare sotto gli occhi).

    Miracolo? No, robotica.

    La geniale idea è venuta a un’azienda che si chiama Hop e che sfrutta il segnale bluetooth del cellulare per fare in modo che la vostra valigia vi identifichi e, semplicemente, vi segua. Quindi la prossima volta che dovete scegliere una valigia per aereo, pensateci.

    Come fa? Guardate il video qui sotto per capirlo.

    La valigia in questione è talmente intelligente che fa molto più che seguirvi (in aeroporto ma anche in stazione, insomma funziona ovunque): rimane anche a una rispettosa distanza di sicurezza per evitare di sbattere contro i vostri stinchi e causarvi antiestetici lividi.

    E poi, meraviglia delle meraviglie, vi avvisa nel caso in cui la perdiate. O meglio, nel caso in cui lei (essa) perda il segnale bluetooth, vi manda un messaggio che farà vibrare il vostro cellulare e si chiude ermeticamente in modo da non essere aperta dall’eventuale ladro di turno.. Così potete stare tranquilli, a patto di camminare in una zona dove i ladri di bagagli non sono ancora pronti a gettarsi su una valigia animata e così mostruosamente superiore alla media. E ovviamente a patto di non perdere il cellulare, quello sì sarebbe un grosso problema.

    Cantate pure vittoria voi frequent flyer, ma non troppo: perchè tutti incrociamo le dita in attesa che il miracolo si verifichi e diventi alla portata di ogni singolo viaggiatore, ma la valigia intelligente al momento è ferma allo step del prototipo.

    Vien da chiedersi con valigie così se possano succedere ancora fatti come lo scandalo bagagli a Fiumicino: magari arriveremo al punto che ogni valigia si dirigerà in autonomia verso la stiva del vostro volo, per poi alzarsi da sola dal nastro trasportatore, una volta arrivati a destinazione, e raggiungervi mentre voi leggete il giornale in attesa della consegna bagagli.