I viaggi da fare a maggio tra Caraibi, Asia e Africa

da , il

    Tra i viaggi da fare a maggio c’è davvero l’imbarazzo della scelta: quando ormai l’estate è alle porte e il clima diventa più mite viene già voglia di una bella vacanza e per chi non vuole aspettare nel mondo ci sono molte mete adatte a questo periodo dell’anno. Per gli amanti del mare che vogliono prendersi una vacanza rilassante, l’isola di Saba ai Caraibi è perfetta: essa fa parte delle Antille Olandesi, ma non è molto conosciuta al turismo internazionale come lo sono per esempio Aruba e St Maarten. Proprio per questo motivo, qui si incontra un ambiente naturale incontaminato da scoprire con escursioni sul Mount Scenery e ovviamente con immersioni nelle acque cristalline che circondano l’isola, che sono un paradiso per gli amanti dello snorkeling e sono protette dal Saba Marine Park. Maggio è il mese perfetto per una vacanza su quest’isola, grazie alle temperature miti, alla scarsa umidità e al tempo generalmente soleggiato.

    Spostandoci dall’altra parte del planisfero, se l’Oriente vi appassiona e volete scoprire qualcosa di più sulle sue terre incantate, maggio è il periodo giusto per andare in Nepal: durante tutto il mese infatti si tengono eventi, festival e celebrazioni per festeggiare l’anniversario della nascita di Buddha, che è venuto alla luce il 25 maggio proprio a Lumbini, nella regione di Kapilvastu; tutta l’Asia festeggia in grande stile questa ricorrenza, ma il Nepal è il luogo ideale per scoprirne l’essenza proprio in quanto paese natale della divinità. Per chi vuole rimanere un po’ più vicino a casa e scoprire il nord Europa, abbandoniamo il sacro per il profano con il Beer Festival di Copenhagen: dal 22 al 24 maggio si terrà la più importante festa della birra della Danimarca, che anche quest’anno offrirà oltre 800 tipi diversi di birra provenienti da circa 70 stand sia danesi che provenienti da altri paesi. Gli amanti della bevanda non possono farsi scappare un’occasione simile, in cui è possibile assaggiare ogni tipo di birra immaginabile, da quella al cioccolato a quella alla frutta, ed inoltre Copenhagen in primavera è assolutamente imperdibile grazie al clima più mite, che la rende molto piacevole da visitare; in tre giorni si possono tranquillamente scoprire le bellezze della città, tra la Sirenetta e la zona del porto antico.

    Se siete amanti della natura selvaggia in cerca di avventura, un viaggio nel Parco Nazionale di Etosha in Namibia è proprio quello che fa per voi: maggio è il mese perfetto per visitare questa immensa riserva naturale ancora verdeggiante grazie alla stagione delle piogge appena conclusa, il caldo è ancora sopportabile e non ci sono troppi turisti, quindi si può godere ancora di più della grandiosità della natura incontaminata, che qui si estende per ben 22.900 chilometri quadrati. Qui domina l’Etosha Pan, un deserto di sale che dà il nome all’area (Etosha infatti significa “grande luogo bianco”), ma oltre al bellissimo paesaggio naturale che esso regala si possono ammirare anche numerose specie di animali della Namibia che vivono nel parco, tra cui rinoceronti, leoni, ghepardi e giraffe.

    Ma cambiamo di nuovo meta, perchè se abbiamo parlato di festività religiose nel caso dell’anniversario della nascita di Buddha ora parliamo di feste nazionali: in Messico si celebra la famosa festa del Cinco de Mayo, che ricorda l’anniversario della battaglia di Puebla del 1862, quando l’esercito messicano vinse contro i francesi. In occasione di questa ricorrenza, celebrata con particolare enfasi proprio nello stato di Puebla, tutto il paese festeggia, e non c’è modo migliore per conoscere il calore e la vivacità delle feste messicane magari durante un bel tour del Messico tra la penisola dello Yucatàn, Città del Messico e la Baja California. Per finire, un altro interessante spunto per un viaggio da gare a maggio è Amburgo, in Germania: qui questo mese si festeggia l’Hafengeburtstag, ovvero il Compleanno del Porto, ricorrenza inaugurata nel lontano 1189 che ogni anno il secondo weekend di maggio, grazie a manifestazioni culturali, eventi musicali, antichi velieri, battelli a vapore e tanto altro richiama circa un milione di visitatori.