Halloween 2010 a Edimburgo: la capitale europea più spaventosa

da , il

    Halloween 2010 a Edimburgo: la capitale europea più spaventosa

    Visitare Edimburgo nasconde sempre un’emozione particolare, un timore misto a curiosità, con le sue stradine medievali, la sue vie sotterranee e i suoi palazzi misteriosi. Passare Halloween 2010 a Edimburgo può essere l’occasione giusta per andare alla scoperta di tutta la sua eredità celtica.

    Ma perché è così importante Halloween a Edimburgo? Perché vi si celebra il Samhuinn, il Nuovo Anno Celtico, che in origine segnava la fine dell’estate e il momento di riportare le mandrie dai pascoli estivi alle recinzioni di protezione.

    Ogni anno, il 31 ottobre, si tiene quindi il Samhuinn Festival, con decine di performance ed eventi che partono dal castello per continuare fino alla piazza del Parlamento: concerti, artisti di strada e spettacoli pirotecnici.

    La giornata è caratterizzata da una meravigliosa processione, tra le strade della città, di maschere, body painters e musicisti divisi in due corti, che evocano l’estate e l’inverno. La bella stagione è rappresentata dal Green Man (il verde e i colori dell’estate), mentre il re dell’inverno si chiama Horned God, una sorta di Pan, mezzo uomo e mezzo caprone.

    Il Samhuinn è stagionalmente opposto al Beltane, il festival che si tiene il 30 aprile e che segna l’inizio della primavera: un’altra data da tenere a mente, visto che nello stesso periodo si svolge il Festival del whisky nello Speyside, la regione della Scozia dove si produce la maggior quantità di whisky.

    A questo punto non vi resta che fare un giro dei fantasmi e castelli della Scozia e magari, se siete fortunati, andare a salutare Nessie, il mostro di Loch Ness.

    Insomma Edimburgo è la città ideale dove trascorrere Halloween grazie alle sue antiche tradizioni, ai suoi palazzi infestati di fantasmi e alle leggende da brivido che attraversano le sue strade: possiamo definirla la capitale europea più spaventosa?