Glamping: il campeggio di lusso decisamente glamour

da , il

    Glamping: il campeggio di lusso decisamente glamour

    Siete amanti delle vacanze in camper, ma a volte non riuscite a rinunciare a tutte le comodità? Probabilmente non conoscete il glamping, il nuovo modo di fare campeggio, a metà strada tra il radical chic e l’eco-attivista. Andiamo alla scoperta dei campeggi di lusso.

    Il termine glamping nasce dalla contrazione di “glamour” e “camping” ed indica la possibilità di alloggiare in campeggi dotati di tutti i comfort, che non hanno nulla da invidiare ai migliori hotel. La soluzione è ideale per tutti quelli che odiano gli insetti, non riescono a condividere il bagno con le altre persone e soprattutto detestano dormire nel sacco a pelo.

    La moda ha preso piede all’estero, soprattutto in Australia, Gran Bretagna, Sud Africa, Kenya e Indonesia, ma poco a poco si sta diffondendo in tutto il mondo. Anche in Italia, dove per il momento si contano due glamping: uno a Salò, sul Lago di Garda, e l’altro a Mirano, vicino Venezia.

    Ovviamente si cerca di interagire al meglio con i grandi spazi della natura utilizzando una architettura leggera e non invasiva: quindi no al cemento, si al legno.

    I servizi variano poco rispetto a quelli di un hotel di lusso: si dorme su comodi letti matrimoniali, si cammina su parquet o su tappeti persiani, si va nel bagno privato attaccato alla tenda. Le sistemazioni possono essere ampie anche più di 50 mq, dotate di frigobar e connessione Internet. E nei più lussuosi si ha addirittura a disposizione un maggiordomo pronto per qualsiasi evenienza.

    I prezzi possono superare tranquillamente i 150 euro a notte per quelli che non rinunciano a nessun comfort e vogliono sentirsi come in un hotel a 5 stelle. Se poi non volete spendere così tanto e desiderate un campeggio vecchio stile, pensate che in Francia hanno addirittura creato un campeggio vietato ai telefonini.

    E per telefonare si usa una vecchia cabina telefonica!