Faro in vendita in Svezia: 2 milioni per vivere in mezzo al mare

Faro in vendita in Svezia
Faro in vendita in Svezia

Vendesi faro in Svezia, vista mare, luminoso, con ampio terrazzo e libero subito: può interessare? Allora, chi si fa avanti?
Non è uno scherzo, assolutamente no: semmai, è il bizzarro annuncio comparso su un sito immobiliare svedese (ripreso da Repubblica) che tra proposte di idilliache villette a due piani con giardino e cittadini appartamenti in centri più grossi, ha inserito anche le foto di un faro sperso in mezzo al mare. Annunciando che è in vendita e che se qualche privato vuole investire un po’ di soldi che gli avanzano, beh, questo è il momento giusto.

A patto che abbiate in banca almeno 2 milioni di euro, perchè questo è il prezzo richiesto per acquistare il faro.
Ovviamente, tra i requisiti non esplicitati nell’annuncio ma direi comunque fondamentali, c’è l’essere tipi piuttosto solitari e riflessivi, amare il mare, il silenzio e non essere attirati dalla vita mondana e sociale. Perchè il faro si trova qui, in mezzo al mare:

Faro in mezzo al mare
Faro in mezzo al mare

Insomma, forse non rientra tra i fari più belli del mondo, ma un suo certo fascino ce l’ha eccome. Anche perchè il faro evoca immediatamente storie di avventura. O di fantasmi, a seconda della letteratura presente nella vostra libreria. Di sicuro comunque ha un certo appeal letterario, su questo possiamo concordare.
Il faro in questione si trova nello stretto di Kalmarsund, nella Svezia meridionale (molto più a sud di Stoccolma).
Lo spazio all’interno del faro è organizzato su tre piani, per un totale di 560 metri quadrati arredati in modo stupendo:

Interno del faro
Interno del faro

Insomma, forse la vostra vita qui non sarà molto variegata nel caso decidiate di fare l’acquisto, ma di sicuro potrete spacciarvi per tipi eccentrici. Certo sarà anche un problema nel caso finiate il latte, perchè il supermercato più vicino probabilmente si trova qualche chilometro (di acqua) lontano, ma basta organizzarsi e fare una lista bella lunga. Oppure rinunciare al latte e darsi alla letteratura.