Dormire sotto terra in Australia: l’ostello Radeka Down Under

da , il

    Dormire sotto terra in Australia: l’ostello Radeka Down Under

    C’è a chi piace dormire sotto le stelle in Marocco, a chi piace dormire in barca a Stoccolma e a chi piace dormire sotto terra in Australia. Non stiamo scherzando, da un po’ di tempo nel paese dei canguri è possibile passare la notte a quasi 7 metri di profondità.

    Succede nell’ostello Radeka Down Under, ricavato in una vecchia miniera di opali. Ci troviamo a Coober Pedy, cittadina in mezzo al deserto a 850 chilometri da Adelaide, che conta appena 3500 abitanti.

    Le stanze (in totale una trentina) sono piuttosto spartane e costano circa 25 euro a persona per notte, ma volete mettere l’esperienza di dormire all’interno della Madre Terra?

    In realtà è tutta la cittadina di Coober Pedy a suscitare l’interesse dei visitatori. Si tratta infatti di un vero villaggio sotterraneo, dove la maggior parte dei residenti lavora nelle miniere e vive nel sottosuolo: c’è addirittura una chiesa scavata nella roccia. Ma non perché agli abitanti piaccia fare la vita da talpe: vivere in superficie è difficile per il clima, afoso di giorno e freddo di notte. Evidentemente non è questa l’Australia indicata da Forbes come uno dei paesi migliori per vivere.

    Il Radeka Down Under, che non è l’unico posto in città dove dormire sotto terra, era in origine una miniera, ma a partire dagli anni Ottanta è stata riconvertito in ostello. Le camerate si trovano a quasi 7 metri di profondità, dove la temperatura oscilla tra i 20 e i 28 gradi, mentre all’esterno si va da una minima di 0 a una massima di 45 gradi.

    Segnaliamo che nelle immediate vicinanze sono stati girati film come Mad Max III e Priscilla la regina del deserto: qui i paesaggi lunari e le zone desertiche non mancano di certo!