Destinazioni ponte dell’Immacolata 2011: mercatini di Natale, capitali europee o terme?

da , il

    Siete in cerca di destinazioni per il ponte dell’Immacolata 2011? Vi aiutiamo noi con alcuni suggerimenti ad hoc per approfittare del ponte festivo e respirare un po’ di aria natalizia. Ponte dell’Immacolata 2011 a Parigi, a Vienna, a Londra, a New York: le proposte si sprecano, basta solo capire qual’è il budget di spesa, cosa si vuol fare e poi andare. Vicino o lontano dipende solo da voi, noi vi mettiamo sul piatto della bilancia un po’ di proposte diverse.

    Per chi vuole anticipare le vacanze di Natale e immergersi nella classica atmosfera fatta di luci, presepi, abeti decorati e canti tradizionali, per chi preferisce terme e benessere o gli sport invernali, per chi invece vuole miscelare il tutto e prendere più piccioni con una fava, mercatini di Natale inclusi: approfittate delle ferie del ponte dell’Immacolata per scappare dal solito tran tran e fatevi il primo regalo di Natale sotto forma di viaggio.

    Ecco qui una carrellata delle destinazioni per il ponte dell’Immacolata 2011: leggete, scegliete la vostra e partite.

    Ponte dell’Immacolata 2011 alle terme in Slovenia

    Cercate un luogo dove rilassarvi? Allora dovete sapere che le terme in Slovenia sono le più economiche d’Europa: da Bled a Lasko, la Slovenia è una meta vicino a noi, raggiungibile in macchina, con costi contenuti a fronte di una qualità altissima. E poi è uno splendido Paese da conoscere, molto verde e ricco di tradizioni culturali.

    Ponte dell’Immacolata 2011 ai mercatini di Natale: Vienna o Trentino?

    Un grande classico, tra le destinazioni per il ponte dell’Immacolata 2011, sono i mercatini di Natale: come resistere? C’è addirittura chi ogni anno prende e parte, sempre con la stessa voglia di shopping natalizio. Se volete rimanere in Italia, i mercatini di Natale del Trentino Alto Adige, da Bolzano a Bressanone, sono quello che fa per voi: pittoreschi, tradizionali, immersi nella magica atmosfera di montagna. Se li avete già visti, spostatevi in Austria: scoprite i mercatini di Natale di Vienna, Salisburgo, Linz, conditeli con una fetta di Sacher Torte e il gioco è fatto.

    Ponte dell’Immacolata 2011 a Parigi, Londra o New York?

    I più urbani, quelli che devono avere grattacieli e tanta gente attorno a sè, hanno l’imbarazzo della scelta: Parigi, Londra, New York, solo per fare alcuni esempi, sono le capitali più gettonate. A Londra si pattina in Hyde Park e si può osservare il panorama dall’alto della London Eye: a New York si passeggia per Central Park rievocando i tanti film natalizi oppure si va davanti al Rockfeller Center, dove ci sono le illuminazioni più spettacolari (e l’immancabile pista di pattinaggio). E a Parigi? La città più romantica del mondo non ha bisogno di presentazioni ma se cercate qualcosa di speciale abbinate un giro nella Rive Gauche a una giornata di divertimento a Disneyland Paris.

    Ponte dell’Immacolata 2011 a Milano per lo shopping

    E se quest’anno trascorreste il ponte dell’Immacolata a Milano? Che siate meneghini o turisti, la città di Sant’Ambrogio risplende durante l’Immacolata: perchè si festeggia il santo patrono con le bancarelle dell’antichissima fiera degli Obei Obei, che uniscono shopping e tradizioni. E poi perchè la prima settimana di dicembre c’è l’altro mercatino di Natale, la Fiera dell’Artigianato, che richiama migliaia di visitatori.

    Immacolata 2011 sulla neve: Finlandia o Val d’Aosta?

    Non riuscite a fare a meno della neve e questo caldo autunno vi ha stufato? Avete due possibilità: infilare gli sci e partire per la Val d’Aosta, dove gli impianti a Cervinia sono già operativi e le terme di Pre Saint Didier vi aspettano per una pausa relax. Oppure tuffarvi nel cuore stesso del Natale e partire alla volta della casa di Babbo Natale a Rovaniemi, a sud del Circolo Polare nella Lapponia finlandese.

    Le idee sono tante e potremmo aggiungerne ancora: il ponte dell’Immacolata a Praga, in Italia, a Berlino, a Barcellona: se però state cercando qualcosa di veramente diverso e originale, prendete in considerazione l’idea di partire per Israele. Indipendentemente dal fatto che siate o meno credenti, Israele è un luogo dove si misurano tre grosse religioni monoteiste: ci sono reperti archeologici incredibili, c’è il benessere alle terme del Mar Morto e c’è anche il divertimento a Tel Aviv, la città che non dorme mai.