Consigli per visitare Londra in tre giorni: cosa scegliere tra musei, parchi e mercatini

da , il

    Se avete bisogno di consigli per visitare Londra in 3 giorni siete nel posto giusto: con i voli Ryanair la città è raggiungibile praticamente da tutta Italia a prezzi davvero abbordabili, e i turisti che viaggiano verso la capitale inglese per un week end aumentano costantemente; ma come fare per non perdere le sue attrazioni più importanti, avendo a disposizione soltanto tre giorni? Certo, in un lasso di tempo così breve non si può pretendere di visitare tutta la città da cima a fondo, ma con qualche piccola dritta riuscirete a risparmiare tempo. Innanzitutto, la regola che vale per ogni viaggio è riuscire a prenotare un volo che arrivi a destinazione la mattina, e per il ritorno uno che parta da Londra verso il tardo pomeriggio o la sera: in questo modo avrete a disposizione quasi tre giorni pieni per visitare la città, considerato anche il fatto che ovviamente al ritorno dovrete recarvi all’aeroporto un paio di ore prima della partenza.

    Una volta giunti a destinazione, per muoversi in città è meglio usare la metropolitana, la famosa underground londinese, che rispetto ai pullman garantisce spostamenti più veloci: come in ogni grande città europea, anche a Londra potrete acquistare sia biglietti singoli, che biglietti giornalieri, che abbonamenti validi per tre giorni, che sono ovviamente i più consigliati, dato che permettono di risparmiare parecchio. Avendo pochi giorni a disposizione, è anche importante alloggiare in zone abbastanza vicine al centro città, per accorciare le distanze e i viaggi di andata e ritorno dal vostro alloggio: in questo caso i quartieri di Victoria/Pimlico, South Kensington ed Earl’s Court fanno al caso vostro, essendo vicini al centro e dotati di numerosi alberghi, pensioni ed ostelli. Londra è una città eclettica che offre attrazioni ed attività adatte a tutti gli interessi: è molto importante quindi anche organizzare una vacanza di tre giorni in base ai propri gusti: potrete tranquillamente vedere i monumenti e i luoghi più famosi come il Big Ben, Buckingham Palace, il London Eye e Trafalgar Square durante i vostri spostamenti, o se preferite potete fare un tour su uno dei famosi sightseeing bus rossi a due piani. Se ne avete la possibilità, visitate il Tower Bridge durante un giro notturno>: questo ponte spettacolare dà il meglio di sé la sera, mentre Covent Garden è fantastico per un caffè o un aperitivo serale.

    Se siete appassionati di mercatini, riservate il sabato a quelli di Portobello Road e Notting Hill, e la domenica a quello di Camden Town, senza dimenticare ovviamente la fantastica e coloratissima Carnaby Street. Non dimenticate che Londra è anche una città da scoprire di notte: se visitate la città tra il lunedì e il giovedì, dedicate una serata ad un musical (“Mamma Mia!” è sicuramente tra i più belli), dato che i biglietti costano molto meno che nel week end; per quanto riguarda i locali notturni invece, andare a Soho la sera vi permetterà di fare il pieno della vita notturna londinese e, denaro permettendo, di fare un salto anche in più di un bar senza spostarvi di molto, data l’altissima concentrazione dei locali in questo quartiere. Un buon modo per unire la passione dei mercatini alla vita notturna è visitare Brixton: il quartiere più multietnico di Londra vi regalerà mercatini che vendono oggetti di ogni tipo e locali in cui ascoltare ogni genere di musica. Se invece siete appassionati di musei, il tempo che non trascorrerete trai mercatini può essere impiegato per visitare il Science and Natural History Museum a South Kensington, il British Museum a Holborn, il Tate Modern a Southwark e la National Gallery a Trafalgar Square.

    Per gli appassionati dello shopping, oltre ai mercatini da non perdere Selfridges in Oxford Street, Harvey Nichols e soprattutto Harrods a Knightsbridge che, pur avendo prezzi decisamente astronomici anche per gli abitanti di Londra, se non altro vale la pena visitare per la Food Hall. Infine non può mancare una visita all’osservatorio di Greenwich, al museo e al parco adiacente, specialmente se avete la fortuna di trovare bel tempo; in questo caso, gli amanti della natura e dei parchi cittadini non potranno rinunciare a fare una passeggiata almeno in uno dei parchi più belli della città, che oltre a Greenwich Park sono Hyde Park, Kensington Gardens e St. James’s Park.