Città fantasma in America: le più suggestive

da , il

    Il fascino della polvere del tempo che si posa su costruzioni umane nell’epoca della corsa all’oro: ecco alcune delle città fantasma più suggestive degli Stati Uniti.

    Tra le atmosfere più tipiche degli Stati Uniti, un posto d’eccezione merita l’inconfondibile folklore del vecchio West, considerato a buon diritto tra i 10 luoghi dove vivere per l’eternità.

    In un territorio dominato dal deserto, come il Nevada, e città famose tra cui Virginia City o Tombstone si estendono questi luoghi divorati dall’arida polvere che in un passato lontano ha schiacciato vite umane e costruzioni. Oggi invece potreste imbattervi in progetti come Burning Man, uno dei più folli festival al mondo, dove proprio nel deserto prende vita la creatività più sfrenata.

    Molte delle ghost city più celebri sono state al centro di una corsa all’oro e l’argento senza precedenti. Pensate a Tombstone: soprannominata ‘la città troppo dura per morire’ qui la vita girò attorno alla miniera scoperta nel 1877, rendendo questo luogo il posto più leggendario dell’Arizona.

    Luoghi come Jerome in Arizona accolsero pionieri decisi a trovare la grande occasione. La corsa all’oro, celebrata da un’intensa storia del cinema, fu un vero e proprio business che fece affluire migliaia di persone fino a metà degli anni Cinquanta.

    Spesso queste città sono diventate un luogo di attrazione dove artigiani, attori e storici ricreano i fasti del passato e qualche volta sembra che le fervide storie che hanno attraversato queste città nel cuore del deserto siano rimaste nell’aria, tanto che in qualcuna delle più suggestive ghost city d’America è stata documentata una forte attività paranormale. Come a Virginia City nel Montana.