Carnevale di Binche 2011: l’originale sfilata dei Gilles

da , il

    Carnevale di Binche 2011: l’originale sfilata dei Gilles

    A Binche, una cittadina francofona a 60 km da Bruxelles, si svolge il carnevale più celebre di tutto il Belgio. Da quando, nel 2003, è stato riconosciuto dall’UNESCO come una delle massime espressioni del patrimonio orale e intangibile dell’Umanità, il Carnevale di Binche attira ancora più visitatori di prima, soprattutto dalla vicina Francia. La festa risale al 16° secolo ed è caratterizzata da un’originale sfilata di uomini in maschera, chiamati Gilles: seicento persone che indossano tutti lo stesso costume e la stessa maschera di cera.

    Ma perché è una delle celebrazioni del carnevale più bizzarre del mondo? Perché i Gilles, oltre a una fascina di sterpi che serve a scacciare gli spiriti maligni, portano un’inimitabile maschera dai lunghi baffi e dagli occhiali verdi: queste maschere si trovano solo a Binche e non possono essere esportate. Inoltre, la città si riempie di stand dove si serve ogni tipo di birra belga: potete immaginare l’atmosfera “su di giri” che si respira, un misto di magia ed euforia. E così non sarete neanche costretti a fare il giro dei migliori birrifici del Belgio!

    La festa, in realtà, ha inizio sei settimane prima di carnevale, nel tempo delle soumonces: ogni domenica gruppi di tamburi percorrono le strade della città, ma i Gilles non sono mascherati. Infatti i Gilles escono solo il Martedì Grasso e devono sottostare ad alcune regole come essere originari di Binche, non sedersi in pubblico, non essere mai ubriachi e molte altre.

    I giorni clou quest’anno cadranno dal 6 all’8 marzo. Durante la domenica, le strade si riempiranno di persone di tutte le età e le stazze, con costumi e maschere di tutti i tipi, anche se sono tipici Arlecchini, Contadini e Pierrots: tutti ballando al suono della fanfara composta da tamburi, ottoni e gran cassa.

    Ma il cuore della festa sarà il Martedì Grasso, quando i Gilles si riuniranno nella Grand Place per ballare in circolo, tenendosi per mano e battendo i piedi a tempo con i tamburi. Più tardi, intorno alle 15, i Gilles guideranno la Grand Parade, esibendo elaborati cappelli di piume di struzzo e tenendo in mano ceste in legno piene di arance, che lanceranno con gusto sulla folla, un po’ come succede in Italia al Carnevale di Ivrea. Sappiate però che gli spettatori non possono rispondere al lancio delle arance!

    Se non vi accontentate di un semplice weekend a Bruxelles, tenete presente che Binche si trova vicino all’aeroporto di Charleroi, dove atterrano molti voli low cost. Perchè non affittare un’auto e non approfittarne per visitare questa folkloristica cittadina e magari spingersi fino a Waterloo prima di arrivare a Bruxelles?