Alla scoperta dell’America. Tra storia e natura ecco alcune idee viaggio.

da , il

    Alla scoperta dell’America. Tra storia e natura ecco alcune idee viaggio.

    Se pensiamo a un viaggio in America, non lasciamoci attrarre solo dalle metropoli più famose. Quello che vi proponiamo, stavolta, è di lasciarvi sedurre dal clima primaverile e scegliere per le vostre vacanze delle mete alternative, ma altrettanto meravigliose. Con un viaggio in America di questo tipo c’è il mare da scoprire, ma anche laghi, boschi e tanta natura, nonché monumenti e cittadine storiche che in questo periodo sono particolarmente incantevoli.

    L’oceano Atlantico da un lato, il Pacifico dall’altro, negli Stati Uniti, ci sono dei luoghi incantevoli con spiagge bianche e mare cristallino, meno conosciute, probabilmente, ma che se vi capita di recarvi in America, non potete non concedervi il piacere di conoscere queste terre meravigliose. Non solo metropoli, l’America è ricca di piccoli e deliziosi paesi, ricchi di storia e natura.

    Ecco qualche proposta.

    Antigua and Barbuda

    Le isole ideali per la vela

    Le due isole sorelle Antigua, la maggiore e Barbuda, la minore, sono i luoghi ideali per gli amanti della vela. Chilometri di spiaggia bianca come zucchero sulla quale prendere il sole e lasciarsi cullare dal tiepido vento di primavera. Aprile è il mese in cui nelle isole caraibiche immerse nell’oceano Atlantico, si organizzano due eventi: il ‘Classic Yacht Regatta’, dal 15 al 20 aprile 2010, e l’Antigua Sailing Week, dal 24 al 30 aprile. Quest’ultima è una delle regate più importanti del mondo, nonché la più grande organizzata nei Caraibi. Curiosità: le isole appartengono al Commonwealth e il capo di Stato è la Regina d’Inghilterra!

    Charleston, S.C.

    Monumenti e tipiche locantine da scoprire

    Località del South Carolina. Charleston è una pittoresca cittadina, fondata nel 1670, ricca di monumenti e di locande tipiche. La primavera è il periodo più adatto per visitare la Basilica e le stradine del centro storico. In questi luoghi pare il tempo si sia fermato, gli abitanti vivono in simbiosi con la natura. Per trascorrere un week end rilassante, ritrovando e apprezzando lo scorrere lento del tempo, vi consigliamo questa piccola cittadina del South Carolina.

    Death Valley, California

    In primavera nascono i fiori

    Vasti spazi aperti, montagne aride, dune di sabbia, una vecchia città fantasma, saline sterili: è la Death Valley, in California. Ci siamo trasferiti all’altro capo degli Usa. Sembra un deserto, una terra di nessuno, ma la Valle della Morte, di vita ne ha tanta, e la si ritrova soprattutto nei fiori che nascono a primavera, aprile è il periodo migliore per esplorare le terre del parco nazionale californiano.

    Playa del Carmen, Mexico

    Sabbia bianca e rovine Maya

    Situato sulla costa caraibica del Messico, a 42 chilometri a sud da Cancun, si trova la Playa del Carmen. Divertimento, sabbia bianchissima, grandi parchi, e nei pressi le antiche rovine Maya chiamate Chichen Itza. In primavera sulla Playa del Carmen soffia una piacevole brezza che permette di resistere alle alte temperature che sfiorano gli 80 gradi! In questi mesi, sulle spiagge, molti visitatori possono ammirare gli spettacoli dell’equinozio di primavera: le ombre del sole al tramonto creano forme allungate che somigliano a corpi di serpenti sulle antiche rovine Maya.

    Santa Catalina Island, California

    L'isola dal clima mediterraneo

    Se organizzate un viaggio in California, concedetevi una breve fuga sull’isola di Santa Catalina. A 22 miglia a largo di Long Beach, l’isola si presenta con un mare idilliaco e con un clima mediterraneo tutto l’anno. E’ anche il luogo dove molte star di Hollywood si concedono delle brevi e rilassanti vacanze. L’unica città dell’isola è Avalon, una allegra e tranquilla cittadina, dove per muoversi, gli abitanti si spostano con le macchinine dei campi da golf. Su uno dei palazzi principali della città il Casinò, ci sono enormi murales di Art Deco che raffigurano delle sirene le cui pinne si immergono nell’oceano Pacifico.

    Santa Fe, New Mexico

    La città diversa

    E’ chiamata la ‘città diversa’ grazie alla combinazione di alcuni elementi particolari: paesaggi desertici quasi surreali, architettura caratterizzata dal mattone cotto di colore rosso, e il terzo mercato dell’arte più grande degli Stati Uniti. Un periodo ideale per visitare la città è proprio quello primaverile: prezzi più bassi, meno turisti, così da poter meglio apprezzare gli antichi i mercatini locali, e i deliziosi ristorantini di cucina tipica.