Al Jellyfish lake nelle Filippine si nuota con 10 milioni di meduse

JellyFish Lake
JellyFish Lake

Quante volte ci siamo trovati in spiagge invase dalle meduse sentendo gente che grida attenzione alle meduse!, oppure bambini che piangono, pizzicati dall’animale marino? Quindi restiamo a riva a scottarci la pelle piuttosto di entrare in acqua per paura di essere morsi. Ma in un angolo delle Filippine, a Palau è possibile nuotare anche senza muta con più di 10 milioni di meduse. Com’è possibile?

Molte volte le meduse, trascinate sulle rive delle spiagge, rovinano le vacanze di alcuni di noi impedendoci di fare il bagno durante i caldi mesi estivi.

Ma a Palau, nelle Filippine, si può nuotare tranquillamente con più di 10 milioni di meduse nel Jellyfish Lake, il lago delle meduse, senza essere punti.

Sono arrivate nel lago più di 12 000 anni fa attraverso un tunnel naturale, oggi chiuso. Non avendo predatori nel lago, le loro cellule orticanti sono diminuite al punto che la pelle dell’uomo non è più sensibile alle loro punture. E’ quindi possibile nuotare con loro senza essere feriti!

L’assenza di predatori ha fatto si che il loro numero si sia moltiplicato, contando circa 10 milioni di meduse che vivono grazie alla fotosintesi ed al plancton che si trova nel lago.

Il lago delle meduse è un’attrazione turistica di grande rilievo soprattutto per gli amanti di sport subacquei.

Ma ci sono delle regole da seguire: maschera e tubo sono i benvenuti ma niente bombole, le bolle d’ossigeno possono nuocere alle meduse. Attenzione a non scendere sotto i 15 metri di profondità in quanto c’è il rischio d’avvelenamento da solfuro d’idrogeno.

Se volete recarvi a far visita alle meduse, non potete mancare le Rock islands, un arcipelago inabitato, paradiso per gli amanti delle immersioni subacquee grazie ai bellissimi fondali marini.