Le gole di Tolmin in Slovenia: lo spettacolo della natura

da , il

    Le gole di Tolmin, in Slovenia, sono una delle più importanti e suggestive attrazioni naturalistiche di tutto il paese: sono situate nel comune di Tolmino (Tolmin), nella Slovenia occidentale, e fanno parte del Parco Nazionale del Triglav, di cui costituiscono il punto più basso e meridionale. Queste gole, scavate dal fiume Tolminka, sono infatti tra i più profondi anfratti di tutta la Slovenia, con oltre 200 metri di sviluppo e 180 metri di quota altimetrica, e le forre disegnate nella roccia dal fiume Tolminka, insieme ai canyon scavati dal torrente Zadlaščica, costituiscono alcuni degli scorci più suggestivi di tutto il paese. Ma la bellezza delle gole di Tolmin non è finita qui: in questo suggestivo angolo scavato tra le rocce si possono scoprire sorgenti segrete, angusti canyon, cascate maestose e nascondigli fiabeschi, che si possono ammirare da vicino tramite un percorso a tema.

    Il Ponte del Diavolo si trova all’inizio del percorso, ed è sospeso a 60 metri sopra il corso del fiume Tolminka: il suo nome in Slovenia è comunemente attribuito ai ponti che si ergono sopra delle strette gole; mentre lo si attraversa, affacciandosi si può ammirare la famosa Grotta orizzontale, nella quale è presente una sorgente di acqua termale la cui temperatura va dai 18 ai 21 gradi circa. Questo fenomeno in Slovenia è noto soprattutto nella zona del Carso, ma è molto raro nelle Alpi Giulie, dove si trovano le gole di Tolmin, e consiste nello sprofondamento delle acque che, prima di risalire in superficie, vengono riscaldate dall’energia geotermica. Poco lontano dal ponte di trova anche la famosa Zadlaška jama, nota come Grotta di Dante: la visione di questo buio e inquietante nascondiglio, lungo 1.140 metri e profondo 41 e costituito da tre grandi sale, secondo la leggenda avrebbe infatti ispirato il sommo poeta, il quale avrebbe richiamato tale ambientazione nelle tetre descrizioni del suo Inferno.

    Un’altra particolarità delle gole di Tolmin è la Testa d’Orso, ovvero una roccia dalla forma triangolare che è incastrata nelle anguste forre del torrente Zadlaščica formando un ponte naturale: un vero e proprio mistero che si aggiunge alla leggenda della Grotta di Dante e a quella delle acque miracolose. E’ infatti credenza popolare che quelle delle gole di Tolmin siano acque vive, che sconfiggono la morte e restituiscono la giovinezza. Insomma, un viaggio all’interno di questi sentieri scavati nella roccia vi regalerà non solo grandi emozioni e vedute mozzafiato, ma vi permetterà anche di conoscere alcune leggende, immergendovi così nella cultura popolare slovena. Senza contare che, avendo a disposizione più di una giornata per visitare la Slovenia, le gole di Tolmin si trovano a solo un’ora e mezza circa di distanza dalla capitale Lubiana, una giovane e vivace capitale europea piena di attrazioni ed eventi tutti da scoprire.