NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Le 7 spiagge più belle del Salento sull’Adriatico e sullo Ionio

Le 7 spiagge più belle del Salento sull’Adriatico e sullo Ionio
da in Spiagge, Spiagge italiane, Vacanze al mare, Vacanze in Puglia, Viaggi in Europa, Otranto, Salento
Ultimo aggiornamento: Venerdì 16/09/2016 07:52

    Vi siete mai chiesti in mezzo a cotanta meraviglia, quali sono le spiagge più belle del Salento, fiore all’occhiello della Puglia? Negli ultimi anni questa terra ha vissuto una vera e propria rinascita nel segno del turismo, sono molte infatti le celebrities, ma anche le famiglie ‘ordinarie’, che scelgono il Salento per le proprie vacanze estive. In questo piccolo paradiso terrestre, custodito nel tacco dello Stivale, le spiagge sono dislocate sia sulla costa ionica, che su quella adriatica. Quale scegliere? Tradizionalmente si decide in base alla direzione del vento: quando soffia il vento del sud, lo scirocco, si dovrebbe optare per la costa adriatica in particolare Torre dell’Orso, mentre con il vento di ponente ci si dovrebbe dirigere verso la zona di Santa Maria di Leuca. Quando a soffiare è invece la tramontana, il vento preferito dai salentini, la vostra meta sarà la costa Ionica dove il mare caldo e salatissimo è piatto come uno specchio.

    Puglia

    Le vacanze estive nelle località di mare più rinomate nel Salento sono una garanzia: potrete rilassarvi sulle spiagge caraibiche, immergervi in acque incredibilmente trasparenti, e nel contempo, avrete modo di scatenarvi, la sera, tra i numerosi locali e le discoteche esclusive. Inoltre se siete delle buone forchette, qui avrete l’imbarazzo della scelta: la cucina locale vi rimarrà per sempre nel cuore!
    La mappa delle spiagge in Salento si districa tra strade panoramiche e angoli inaccessibili, in cui si nascondono lidi di rara bellezza. Il paesaggio è ulteriormente arricchito da antiche torri di avvistamento, che si stagliano nell’aria sfocata dal sole, tra cielo infinito e un mare da sogno: le spiagge del Salento nella meravigliosa regione Puglia, si presentano così, immerse tra natura e storia. Se quest’estate progettate di andare in vacanza in Puglia, tuffatevi alla scoperta del Salento, una terra ricca di tradizioni e oasi naturalistiche eccezionali, tra Mar Ionio e Adriatico. Potete arrivare in treno oppure in aereo, per esempio a Bari oppure Brindisi, tuttavia l’auto è il mezzo migliore, data la scarsità di mezzi pubblici per circolare nella zona.

    Salento Torre dell'Orso

    Iniziamo il nostro tour delle spiagge del Salento dalla Costa Adriatica: Torre dell’Orso, è caratterizzata da una lunga distesa di sabbia, incorniciata da fitte pinete. E’ una baia molto amata dai bagnanti, ma anche dai professionisti del surf. Dinanzi alla costa emergono, dalle meravigliose acque marine, due faraglioni gemelli, denominati ‘Le due sorelle’, perché secondo un’antica leggenda, due donne, estasiate dalla bellezza di questo tratto di mare, si gettarono nelle acque. Gli dei, colpiti da questo gesto, decisero di tramutarle in scogli, cosicché potessero ammirare per sempre quell’immensa distesa blu cobalto.

    Baia ei Turchi

    (Immagine via Flickr – Francesca Cappa, licenza CC senza modifiche) A pochi chilometri da Otranto, si trova l’incantevole Baia dei Turchi, così chiamata proprio perché fu il punto d’approdo dei Turchi, ai tempi dell’invasione della città, nel XV secolo. E’ un lungo lembo di sabbia bianca, bagnata da un mare trasparente e caldo. Alle sue spalle si trova una ricca vegetazione mediterranea. E’ una delle spiagge più amate dell’intero Salento.

    Torre Sant'Andrea

    (Immagine via Commons.Wikimedia, licenza CC senza modifiche) In provincia di Lecce, nel comune di Melendugno, svettano dal mare turchese due imponenti faraglioni, una delle principali attrattive della zona. Inoltre, molto frequentata è l’incantevole ‘Grotta degli innamorati’, un bacino naturale ricreato all’interno della roccia. Questo luogo è rivestito dall’aura di una leggenda: si racconta che due giovani amanti morirono qui, travolti dall’alta marea, che non videro sopraggiungere, perché troppo presi dal loro amore.

    Punta Prosciutto   Salento

    (Immagine via Commons.Wikimedia, licenza CC senza modifiche) Passando alla Costa Ionica, Punta Prosciutto (Porto Cesareo) è una delle spiagge più selvagge di tutto il Salento (scoprite qui invece dove andare coi bambini). E’ famosa per le alte dune rivestite da una rigogliosa macchia mediterranea e scarsa presenza di stabilimenti balneari. La sabbia finissima e candida, che si immerge in un mare azzurro chiaro, vi farà pensare di essere in qualche paradiso d’oltreoceano.

    Pescoluse

    Sempre sulla Costa Ionica, assolutamente da non perdere è la spiaggia di Pescoluse, soprannominata le Maldive del Salento: qui potrete godere di sabbia bianca e finissima, bassi fondali e isolotti che emergono dal mare, e dune ricoperte di acacie e giglio bianco. Se potete, raggiungetela quando tira il vento di tramontana, vi sembrerà di essere in paradiso.

    Porto Selvaggio Salento

    (Immagine via Commons.Wikimedia, licenza CC senza modifiche) Un’altro dei posti più belli del Salento, è Porto Selvaggio: è un luogo meraviglioso, che vale la pena visitare sia in estate che in inverno. In alcuni punti, gli amanti dei tuffi si lanciano in autentici voli d’angelo da alte scogliere o piccole alture, per raggiungere le acque pulite e cristalline di Porto Selvaggio.

    Baia di Gallipoli

    Infine, vi segnaliamo Baia Verde è una delle spiagge più giovani del Salento, che si trova a Gallipoli insieme a Lido Conchiglie e Rivabella. La baia è lunga qualche chilometro, parte da Gallipoli e termina a Torre del Pizzo.

    1426

    PIÙ POPOLARI