Gemella della Gioconda scoperta al Museo del Prado di Madrid

da , il

    Gemella della Gioconda scoperta al Museo del Prado di Madrid

    La gemella della Gioconda è stata scoperta al Museo del Prado di Madrid: ebbene sì, la Monna Lisa che ha dato lustro e gloria a Leonardo da Vinci non è figlia unica e ora dovrà condividere la fama con quella che sembra essere una sua copia esatta, probabilmente eseguita da un allievo dello stesso Maestro (si pensa ad Andrea Salai, amante di Leonardo, o Francesco Melzi).

    Chiariamoci: il mondo è pieno di copie della Gioconda. Ma quella spagnola, la Gioconda Hermosa come è già stata soprannominata dopo essere estratta dai magazzini del Museo del Prado e aver subito un lavoro accurato di restauro, ha una caratteristica che la rende unica rispetto alle altre: il paesaggio che fa da sfondo al ritratto, infatti, è identico a quello che si trova alle spalle della Monna Lisa.

    E’ uguale oppure no? E’ di un allievo di Leonardo o di altri? Dell’esistenza di questo quadro già si sapeva, ma solo dopo i lavori di restyling della tela, al posto del fondale nero si è rivelato un paesaggio pressochè identico a quello del quadro custodito al Louvre di Parigi. E questo significa che la Gioconda Hermosa sarebbe stata dipinta nello stesso periodo della sorella francese – pardon, italiana – (inizi del Cinquecento) e probabilmente nella bottega fiorentina di Leonardo mentre il Maestro si dedicava all’originale.

    Intanto, la Gioconda Hermosa sarà presentata al pubblico madrileno il 21 febbraio, per poi volare verso il Louvre dove sarà in esposizione dal 29 marzo al 25 giugno in una mostra dedicata appunto a Leonardo da Vinci.