Cosa vedere a Budapest in tre giorni

Avete un weekend a vostra disposizione per una vacanza? Scoprite cosa vedere a Budapest in 3 giorni. Ecco una mini guida delle bellezze storiche e architettoniche della Parigi dell'Est.

da , il

    BIDAPEST

    FOTO DI SHAWN HARQUAIL

    Non avete idea di cosa vedere a Budapest in tre giorni? In realtà, se avete a vostra disposizione un intero weekend per visitare Budapest, non potete partire senza avere in mano un tour adeguato che contempli i posti più celebri della Capitale ungherese. Soprannominata la Parigi dell’Est, Budapest è considerata la più bella città del Danubio. Andiamo dunque a scoprire, nella nostra mini guida, le bellezze storiche e architettoniche della capitale dell’Ungheria, la città nata dall’unione di Buda, Pest e Óbuda, collegate tra loro dal simbolico Ponte delle Catene e altri sette ponti.

    BUDA CASTELLO

    Primo giorno: Buda

    FOTO DI PONTLA

    Dal Monte San Gerardo si può ammirare il meraviglioso panorama di Budapest. Sulla cima (249 metri) si trova il cosiddetto belvedere sui monumenti della città e sul Danubio. Da qui si parte per una passeggiata lungo la roccaforte, chiamata in ungherese Citadella, che fu costruita nel periodo della Monarchia Austro-Ungarica. Sulla Collina Gellért emerge anche il Monumento della Libertà. La collina del Castello di Buda si raggiunge con la funicolare da Clark Adam Ter a Piazza Szent Gyorgy. Qui è possibile visitare il Palazzo Reale, la cupola, la fontana di Matyas, la porta dei leoni e la Galleria Nazionale Ungherese. Da vedere anche la Chiesa di Matyas (San Mattia) e il vicino Bastione dei Pescatori. Prendendo Tansics Utca, si arriva fino alla Torre della Chiesa di Maria Maddalena.

    Per ammirare i palazzi dell’antica aristocrazia ungherese si prosegue lungo Uri Utca, la Via dei Signori. Tornando poi a Szent Gyorgy ter si può riprendere la funicolare o scendere lungo la strada fino a Adam Clark ter. Da Adam Clark ter prendete Fo Utca fino alla chiesa calvinista in piazza Szilagyi, riconoscibile dal suo tetto colorato. Ai piedi del Castello di Budapest, di fronte al tunnel che attraversa la collina, si trova uno dei simboli della città, il Ponte delle Catene, Lánchíd Széchenyi: è il più antico dei ponti e servì da collegamento tra Buda e Pest.

    PARLAMENTO

    Secondo giorno: Pest

    FOTO DI JORGE GOBBI

    Pest è il cuore moderno della città ungherese, dove i giovani artisti esprimono tutta loro creatività all’interno dei numerosi laboratori. E’ anche la parte di Budapest ideale per fare shopping, ma non mancano di certo bellezze architettoniche da scoprire: il Palazzo del Parlamento e il Duomo di Santo Stefano, la Grande Sinagoga e il Museo etnografico. Da Kossuth ter, dopo aver visitato il maestoso Parlamento, si raggiunge il monumento Imre Nagy. Nella vicina Piazza Roosvelt si trovano l’Accademia Ungherese delle Scienze e l’imbocco del Ponte delle Catene, sul Danubio. Si può arrivare alla Basilica di Santo Stefano dal vicino palazzo Gresham. Nei pressi si trova anche il teatro dell’Opera, piazza Vorosmarty e Vaci Utca, il vero centro nevralgico dello shopping di Budapest, nonché isola felice per gli appassionati di cucina. Nelle vicinanze di Vaci Utca, si trovano la Sinagoga più grande d’Europa e il Museo Memoriale dell’Olocausto.

    DANUBIO

    Terzo giorno: gita sul Danubio e Parco del Varosliget

    FOTO DI FACIO SOLAPENNA

    E’ il vostro ultimo giorno: una gita lungo il Danubio è quello che ci vuole per concludere in bellezza la vostra vacanza. Prendete un battello da Vigado ter a Pest, sulla riva del fiume a sud del Ponte delle Catene e lasciatevi trasportare sull’acqua, godendo il panorama. Oltre all’audio guida in italiano, alcune compagnie offrono a bordo, durante la traversata di due ore, una bevanda e un piccolo aperitivo. Una tappa interessante della gita può essere l’Isola Margherita, con i suoi giardini perfetti e le terme (si percorre anche in bicicletta).

    Infine, in un week end a Budapest non può mancare una passeggiata all’interno del Parco del Varosliget, uno dei principali luoghi di svago e relax nel cuore della capitale, che d’inverno ospita una grande pista di pattinaggio su un lago artificiale. Al suo interno è possibile visitare il Castello di Vajdahunyad e i Bagni Termali Szechenyi, con le piscine aperte tutto l’anno.

    Scoprite le bellezze di Budapest nella fotogallery