Visitare Perugia in un giorno: cosa vedere assolutamente

[multipage]

Perugia

FOTO DI ROBERTO TADDEO

Visitare Perugia in un giorno: cosa vedere assolutamente e cosa invece tralasciare? La città ha moltissimo da offrire: il Palazzo dei Priori, la Rocca Paolina, il Pozzo Etrusco, ma anche il Museo Archeologico dell’Umbria, la Basilica di San Lorenzo e la Chiesa di San Pietro. Perugia è una piccola cittadina medievale, intarsiata da un fitto reticolato di vie e vicoli, scorci meravigliosi sulle colline umbre, nondimeno è ricca di ristoranti e trattorie tradizionali, in cui assaporare l’ottima gastronomia regionale. Visitare Perugia in un giorno è un’impresa fattibile e di sicuro gradimento, grazie anche alle sue dimensioni ridotte: chiese, palazzi e musei sono spesso a poca distanza l’uno dall’altro.[/multipage]

[multipage]Perugia: La Fontana Maggiore

Fontana maggiore PErugia

FOTO DI FABIO RAVA

La Fontana Maggiore è un po’ il centro nevralgico della città, impossibile non trovarsela all’improvviso davanti agli occhi: incastonata in piazza IV novembre, ovvero nel cuore di Perugia, è una delle più famose di tutta la Penisola. La sua costruzione è avvenuta tra il 1275 e il 1278: approfittatene per riposarvi cercando, tra le formelle della vasca inferiore, quelle che rappresentano le favole di Esopo.[/multipage]

[multipage]Perugia: Cattedrale di San Lorenzo

CATTEDRALE SAN LORENZO

FOTO DI TOMMY CLARK

Sempre in piazza IV Novembre, sorge la Cattedrale di San Lorenzo: costruita nel 1345, è dedicata a uno dei patroni della città. Il lato della chiesa che si affaccia sulla Fontana Maggiore e quindi sulla piazza principale di Perugia è in realtà la fiancata laterale. L’ingresso infatti, dà su Piazza Dante. Non perdetevi la visita del chiostro, dove si trova la sede del Museo Capitolare.[/multipage]

[multipage]Perugia: la Rocca Paolina

ROCCA PAOLINA

FOTO DI RICCARDO CAMBIASSI

Vera e propria fortezza, voluta da Papa Paolo III dopo il sacco di Roma e citata anche da Carducci, la Rocca Paolina si trova in Piazza Italia 11. Per la sua costruzione, un centinaio di case esistenti nei dintorni furono abbattute senza remore. E’ stata il simbolo dell’autorità e del potere papale sino al 1860, anno dell’annessione al Regno d’Italia.[/multipage]

[multipage]Perugia: il Pozzo Etrusco

POZZO ETRUSCO

Nei pressi della Fontana Maggiore, in piazza Danti 18, si trova l’antico Pozzo Etrusco, incredibile opera idraulica che si inabissa nei meandri della terra per oltre 37 metri di profondità. La sua costruzione risale a circa 300 anni prima della nascita di Cristo ed è certamente una delle punte di diamante di Perugia, assolutamente da non perdere.[/multipage]

[multipage]Perugia: Chiesa di San Domenico

CHIESA SAN DOMENICO

In piazza Giordano Bruno, la Chiesa di San Domenico è una delle più grandi di tutta l’Umbria, celebre soprattutto per le preziose opere d’arte custodite al suo interno, come la parete d’altare di Agostino di Duccio (1459), collocata nella Cappella della Madonna del Voto. Non perdetevi il suo maestoso organo: costruito tra il 1638 e il 1641 da Luca Neri da Leonessa, è inserito nella parte sinistra della chiesa, dove si trova la porta d’accesso alla sacrestia. E’ uno dei pochi organi secenteschi ancora esistenti in Umbria[/multipage]

[multipage]Scoprite le bellezze di Perugia nella fotogallery

[galleria id=”6149″]

[/multipage]