Visto per l’Australia: working holiday, lavoro e turismo

da , il

    Visto per l’Australia: working holiday, lavoro e turismo

    Visto per l’Australia: come fare a ottenerlo, quali documenti servono e, soprattutto, a chi ci si deve rivolgere? Facciamo un po’ di chiarezza, visto che l’Australia è una destinazione sempre più amata e presa di mira dagli Italiani, soprattutto quelli delle nuove generazioni che, spesso, decidono di partire all’avventura, cercare un lavoro a Sidney o a Perth e fare un’esperienza di alcuni mesi o un anno dall’altra parte del mondo.

    Chi di noi non ha sognato, dall’adolescenza in poi, di mollare tutto, partire per un posto lontano e ricominciare da capo? Beh, in molti l’hanno fatto e si sono trovati così bene a Perth, nell’Australia Occidentale, o in una delle altre città, da decidere di stabilirsi lì in via definitiva.

    Per altri invece è stata solo una parentesi, di studio, lavoro, sentimentale, turistica, comunque significativa e unica.

    Perchè pare che l’Australia sia uno dei posti migliori per morire, ma anche viverci, lavorarci, amare, mangiarci e divertirsi non deve essere affatto male.

    In ogni caso, se avete deciso di partire per l’Australia, che si per vacanza o per un progetto di studio o di vita, mettetevi pure l’anima in pace: purtroppo il visto d’ingresso è obbligatorio, da qui non si scampa.

    La bella notizia, però, è che ottenere il visto per l’Australia non poi così difficile: basta avere chiare le idee e recarsi nei giusti uffici. Sul sito di Go Australia trovate tutte le informazioni di cui necessitate: vediamo come e, soprattutto, che tipo di visto è quello che va meglio per voi.

    Visto turistico per l’Australia

    Visto turistico per l'Australia

    Il visto per l’Australia non è unico: a seconda della durata della vostra permanenza, potete scegliere tra due tipi di visti turistici diversi.

    Chi di solito richiede il visto per andare in Australia in vacanza o in viaggio di nozze, chiede di avere il Short Stay, cioè il visto di breve permanenza. Vale 3 mesi al massimo, è gratuito e dovete rivolgervi direttamente all’Ambasciata australiana.

    Se però avete prenotato tutto tramite un’agenzia di viaggi, sappiate che potreste non aver bisogno di muovere un dito: le agenzie, infatti, ultimamente offrono anche il servizio di ottenimento visti. Un’aggiunta sul prezzo finale dipende da agenzia ad agenzia.

    Per avere maggiori informazioni e scaricare i moduli, date un’occhiata al sito di Go Australia.

    Visto turistico per l’Australia di lunga permanenza

    Visto turistico per l'Australia di lunga permanenza

    L’altro visto turistico per l’Australia che potete richiedere, nel caso le vostre esigenze siano diverse da quelle di una semplice vacanza, è quello Long Stay, cioè di lunga permanenza.

    Vale 12 mesi al massimo, costa 40 euro circa e vi consente di fare un periodo di studio, ad esempio un corso di lingua, della durata massima di 3 mesi. Sul sito di Go Australia è ben spiegato come funziona e come ottenerlo.

    E’ la soluzione ideale per chi ha deciso di andare in Australia a migliorare o imparare l’inglese (anche se certo non avrete l’accento molto british) e vuole trascorrere i mesi restanti viaggiando all’interno del Paese.

    Anche in questo caso, come per il visto short stay, dovete rivolgervi direttamente all’Ambasciata.

    Visto studenti per l’Australia

    Visto studenti per l'Australia

    Il visto studenti per l’Australia è il documento che dovete richiedere se avete deciso di iscrivervi a un corso di studio superiore ai 3 mesi.

    Come per le altre tipologie di visto, scaricabili sul sito Go Australia, la richiesta va inoltrata direttamente in Ambasciata.

    Il bello del visto studenti è che vale per la durata del corso di studi più un mese extra, che potete utilizzare per viaggiare a zonzo per l’Australia: vi dà anche il permesso di lavorare, ma solo per un massimo di 20 ore settimanali.

    Working Holiday Visa per l’Australia

    Working Holiday Visa

    Se avete un’età compresa tra i 18 e i 30, potete richiedere il Working Holiday Visa: vi consente di studiare fino a un massimo di 3 mesi e di lavorare per un anno, di cui però solo 6 mesi al massimo con lo stesso datore di lavoro.

    E’ pensato per chi vuole studiare la lingua e intanto approfittarne per lavorare e mettere da parte qualche soldo, in vista magari di un altro viaggio.

    Come gli altri moduli per richiedere i diversi tipi di visto, anche questo è scaricabile e consultabile sul sito dell’Ambasciata australiana: il costo è di 195 dollari australiani, ovvero 144 euro circa.