Visitare Londra in modo alternativo: dal jogging al kayak

da , il

    Visitare Londra in modo alternativo: dal jogging al kayak

    Visitare Londra in modo alternativo non solo si può, ma è anche un’esperienza piacevole e curiosa per scoprire la capitale britannica da un altro punto di vista. Ormai, complici anche i tanti voli low cost, Londra è una delle città europee più amate e prese di mira dai turisti di mezzo mondo: rimane sempre bello tornarci, ma, siccome il troppo stroppia, se iniziate a non poterne più dei classici giri tra Big Ben e Torre di Londra, ecco qualche idea per giri alternativi.

    Fortunatamente, gli itinerari inconsueti di Londra pullulano: gironzolare tra i vari quartieri, sia quelli alla moda che quelli meno conosciuti, permette di scoprire angoli nascosti di questa meravigliosa città, le cui visite spesso vengono limitate solo al centro e ai monumenti più famosi.

    Certo non sempre si ha a disposizione tempo sufficiente per conoscere al meglio tutto quello che la capitale britannica ha da offrire: ma se è già la terza volta che ci tornate, concedetevi qualcosa di diverso e alternativo. Come? Beh, per esempio girando Londra a ritmo di jogging grazie al London Sightseen Run.

    Dimenticatevi dei classici (e anche banalotti) bus turistici a due piani, in questo caso si gira in tuta e scarpe da ginnastica, con un personal trainer a dettare il ritmo. E’ una delle novità messe in campo dalla città per il 2011: ovvero una visita on the go dove la guida turistica è anche un allenatore sportivo, che unirà il piacere di una visita ai benefici effetti dell’attività sportiva.

    Ma non è tutto: se correre non vi piace e avete già fatto la visita alla metropolitana londinese, che ne dite invece di un tour in kayak sulle acque del Tamigi? Lo organizza il Thames River Adventures e oltre alle classiche gite diurne, i più romantici possono scegliere anche di uscire in kayak all’alba o al tramonto.

    I meno sportivi non disperino: per loro c’è il London Duck Tour, ovvero un giro turistico a bordo di una speciale imbarcazione anfibio che passa tranquillamente dall’asfalto alle acque del Tamigi senza battere ciglio!