Viaggio nei luoghi di Jane Austen tra le campagne inglesi

da , il

    Oggi partiremo per un viaggio nei luoghi di Jane Austen, la scrittrice inglese nata a Steventon, nell’Hampshire, che meglio di tutti è riuscita a descrivere la vita dell’Inghilterra della sua epoca, tra il XVII e il XVIII secolo: nata nel 1775 nella numerosa famiglia di un pastore anglicano, è diventata una delle scrittrici britanniche più famose a livello mondiale grazie ai suoi romanzi, tra i quali spicca senza dubbio il capolavoro “Orgoglio e Pregiudizio”, che ha fatto innamorare e soffrire generazioni di lettori e che in Inghilterra è il secondo libro più amato della storia dopo “Il Signore degli Anelli” di J.R.R. Tolkien. L’autrice cambiò residenza diverse volte nel corso della propria vita, e questo consente oggi di visitare alcuni luoghi caratteristici che ispirarono le ambientazioni dei suoi romanzi: la prima tappa è Chawton, un tranquillo villaggio immerso nei boschi e nell’aperta campagna che conserva ancora l’atmosfera che si respira nelle opere più famose di Jane Austen.

    Qui infatti l’autrice pubblicò alcuni dei suoi romanzi più celebri, tra cui anche “Orgoglio e Pregiudizio” e ancora oggi si può visitare la casa in cui visse, che ospita il Jane Austen’s House Museum: qui si possono vedere i mobili originali che facevano parte dell’arredamento tra i quali c’è anche la scrivania dell’autrice, ed inoltre sono esposti gioielli, soprammobili, manoscritti e lettere. Un’altra tappa fondamentale tra i luoghi di Jane Austen è Bath, dove l’autrice visse per cinque anni e dove sono ambientati momenti significativi del romanzo “Persuasione”: qui potete fare un giro al Jane Austen Centre e partecipare a uno dei pittoreschi tour guidati della città, che offrono guide in costume d’epoca e giri in carrozza. Oltre ad essere legata ai luoghi di Jane Austen, Bath è anche una splendida città dall’architettura georgiana dove ammirare anche molti edifici in stile neoclassico, e in più è anche un rinomato centro termale sin dai tempi dell’antica Roma, anche perché le sue sono le uniche terme naturali del Regno Unito.

    Dopo aver vissuto a Bath Jane e la sorella, sempre molto legate anche negli spostamenti, si stabilirono a Southampton: qui oggi non c’è più la casa in cui vivevano, ma si può leggere una targa commemorativa nel pub che sorge al suo posto, il Bosuns Locker; anche al Dolphin Hotel si trova una targa commemorativa poiché al primo piano dell’albergo, tutt’ora intatto, c’era una sala da ballo frequentata dall’autrice nella quale verosimilmente ella festeggiò il diciottesimo compleanno. Per concludere il nostro viaggio nei luoghi più significativi della vita di Jane Austen non possiamo non citare Winchester, dove l’autrice fu condotta dalla sorella Cassandra nel 1817: l’anno precedente Jane si era ammalata di una malattia all’epoca incurabile, a cui Cassandra tentò di trovare un rimedio invano. A Winchester infatti la scrittrice morì il 18 luglio 1817 e fu sepolta nella cattedrale cittadina, sul cui pavimento oggi si può ancora vedere la lapide. Se siete accaniti lettori dei suoi romanzi ma volere prepararvi ancora meglio prima di affrontare un viaggi nei luoghi di Jane Austen, quello che fanper voi è il libro “Jane Austen. I luoghi e gli amici”, che racconta la vita dell’autrice ripercorrendo i luoghi della sua esistenza.